Riparte la scuola a Borgo San Lorenzo. Tutte le informazioni utili

visibility1969 - OkMugello - martedì 08 settembre 2020
Scuola a Borgo
Scuola a Borgo © Comune di Borgo San Lorenzo

Non servono spazi aggiuntivi, il tempo scuola viene riconfermato nella sua integrità (dopo le prime due settimane di provvisorio per assestamento del personale scolastico) ed i servizi del comune attivi dal primo giorno. Questo il dato principale alle porte della riapertura della scuola, frutto di un lavoro importante di sopralluoghi (nei 12 plessi, ma anche in altri edifici comunali) e valutazioni che ha visto Amministrazione Comunale ed Istituto Comprensivo analizzare ogni struttura nei minimi dettagli riuscendo a creare così un piano che consentisse, con qualche accorgimento, di non aver bisogno di strutture esterne. Questo vuol dire meno disagio per i bambini e tutela nell’erogazione dei servizi.

Andiamo per punti:

Le risposte

Abbiamo, con l’ufficio tecnico, l’ufficio scuola e l’istituto comprensivo, valutato gli arredi ed acquistati dove necessario, cercato di capire dove intervenire e come per risolvere le situazioni più problematiche.

Grazie al cantiere comunale abbiamo intrapreso una serie d'interventi, che stanno andando avanti da tutta l’estate, di manutenzione e aggiornamento degli edifici in relazioni alle normative anti-Covid e posizionato, grazie alla collaborazione e il lavoro della scuola, ogni sezione in ogni aula in funzione del numero e degli spazi a disposizione.

Inoltre per non lasciare niente di trascurato abbiamo fatto anche valutazioni e sopralluoghi su strutture alternative (Centro incontri, Remida, biblioteca, Villa Pecori), trovando però la soluzione migliore nell’adeguamento degli spazi all’interno dei plessi lasciando esclusi mense e palestre che devono mantenere la loro funzione naturale.

Per quanto riguarda la scuola paritaria è stato fatto un sopralluogo da ufficio tecnico e scuola per aiutarli nelle valutazioni e nelle misure da prendere.

I lavori nei vari plessi a che punto sono

I cantieri ad oggi stanno rispettando il cronoprogramma da progetto.

Alla Primaria Dante Alighieri i lavori, che hanno preso il via in data 22 luglio, sono interventi funzionali e di riqualifica degli spazi, fondamentale alla luce della normativa anti-covid. E’ stato già riconsegnato e allestito il primo piano con 8 aule, l’impresa, 15 operai dedicati 7 giorni su 7 a questo cantiere, sta ultimando il piano terra.

All’ infanzia Arcobaleno, i lavori sono stati consegnati il 17 giugno e hanno preso il via il 2 luglio, l’impresa sta rispettando perfettamente il cronoprogramma, la scuola dovrebbe tornare disponibile dopo le vacanze di Natale.

Per la scuola Secondaria di Primo Grado partito il cantiere per la riorganizzazione funzionale e impiantistica dell'Ex Scuola Primaria Don Minzoni reso possibile anche grazie al contributo dei fondi MIUR, 90.000 euro, appositamente stanziati per l'emergenza sanitaria “Covid-19”. Terminata la divisione dell’aula Magna nella G. Della Casa, sistemato e imbiancato altri locali, lavori che hanno permesso il recupero di nuovi spazi.

All’Infanzia di Sagginale, ultimati i lavori di riqualifica dei bagni.

All’Infanzia di Panicaglia, eseguita la pavimentazione davanti al plesso.

Alla Primaria di Ronta, eseguita la pavimentazione all’ingresso e riposizionata la guaina in una parte del tetto.

Alla Primaria di Luco: sono stati programmati degli interventi nei prossimi mesi

I lavori all’Infanzia Arcobaleno, necessari perché si parla di adeguamento sismico, terranno la struttura chiusa per circa 3 mesi, il cantiere sta rispettando il cronoprogramma. Le tre sezioni previste in quel plesso saranno spostate una alla Scuola Collodi e 2 a Panicaglia. Comune e Scuola hanno maturato questa decisione dopo vari sopralluoghi congiunti nei plessi ed esaminati possibili nuovi spazi (tra questi anche il Centro Remida e Incontri, Villa Pecori, Multi+); tutte le alternative sono state scartate per la inadeguatezza e inidoneità dei locali all’accoglienza di bambini di età 3-6 anni.Così è maturata, con il parere positivo del responsabile della sicurezza della scuola, la scelta del plesso di Panicaglia per due delle tre sezioni da spostare. A tale proposito è da specificare che i quattro spazi aula destinati ad accogliere altrettante sezioni presentano un indice di superficie di circa 3 mq/alunno, ben superiore all’indice standard di superficie minimo pari a 1,80 mq/alunno. I locali sono quindi idonei, anche se comprendiamo il disagio per qualche mese per le famiglie, che però permetterà a breve di avere una scuola rinnovata e adeguata sismicamente.

Servizi che il comune metterà a disposizione: trasporto gratuito dal plesso Arcobaleno a quello di Panicaglia, alle ore 7,50 e alle ore 8.30, servizio a chiamata, se il genitore non è auto munito, per andare a riprendere il bambino in caso di indisposizione.

Interventi e soluzioni per il plesso di Panicaglia: Sono stati eseguiti lavori importanti per riqualificare la pavimentazione esterna (circa 20mila euro di interventi), liberato il giardino e predisposto un ingresso sul dietro per alleggerire le entrate e le uscite.

Come si rientrerà a scuola

Durante l’ultima conferenza dei Servizi il comune si è confrontato con le referenti della scuola e predisposto un piano di entrata e uscita, condiviso con il responsabile della sicurezza della scuola, strutturato in base al protocollo ministeriale e alle esigenze dei singoli plessi, prevedendo anche ingressi scaglionati, a distanza di 5 minuti senza alterare l’orario scolastico. Anche in questo caso sono stati fatti interventi per rendere disponibili accessi aggiuntivi o agevolare alcune aree della scuola per la sosta, uno studio capillare di cancelli e porte oltre alla viabilità che circonda i plessi.

Capitolo organico scolastico, anche se non di competenza comunale, l’amministrazione insieme alla conferenza zonale, ha fatto una ricognizione sull'intero territorio e richiesto al Ministero dell'Istruzione e all'Ufficio Scolastico Regionale, un’assegnazione integrativa di 50 docenti e 40 ATA per le scuole del Mugello

I servizi di competenza comunali saranno attivi già dal primo giorno di scuola, è possibile ancora iscriversi. Tutte le informazioni sul sito del comune.

Mensa: plesso per plesso insieme alle insegnanti, ai responsabili dei servizi, alla cooperativa aggiudicataria del servizio, all’Assessore alla Pubblica Istruzione e ai lavori Pubblici, ed al responsabile per la sicurezza alimentare del comune abbiamo predisposto turni, disposizioni sanitarie, sanificazioni e entrate e uscite, un lavoro capillare che grazie alla collaborazione di tutti consentirà la regolare erogazione del servizio in tutti i plessi, ovviamente con soluzioni diverse in funzione della struttura di cui si parla e del numero di bambini interessati. Non sarà utilizzato il lunch box.

Pedibus: si confermano tutte le sei linee, servizio che si svolge all’aperto per i bambini della scuola primaria del capoluogo, che dovranno portare la mascherina e anzi potrebbe aiutare a decongestionare il trasporto scolastico. Come amministrazione siamo anche disponibili ad incrementarlo dove ce ne fosse la necessità.

Sul prescuola, nelle scuole d’infanzia abbiamo letto le ultime linee guida (che suggeriscono laddove possibile di evitare la commistione fra bambini di sezioni diverse) e come su tutto il resto ovviamente organizzeremo il servizio rispettando tali indicazioni. Servizio separato per Gruppi/sezione, dove ci sono gli iscritti sufficienti, ovviamente avremo il triplo dei costi e questo comporterà sicuramente delle valutazioni sui singoli plessi. Minori i problemi per il prescuola nelle scuole primarie, che sarà garantito con l’eventuale potenziamento degli operatori, se i numeri degli iscritti lo richiederanno, e un’organizzazione logistica specifica per ogni plesso.

Trasporto pubblico: le nuove linee guida del Ministero permettono una capienza dell'80% a bordo dei mezzi pubblici del trasporto locale, dei treni e degli scuolabus (per gli scuolabus il 100% della capienza per tragitti inferiori ai 15 minuti). Sul trasporto scolastico comunale, per le scuole dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado, rispetto alle domande arrivate fino ad oggi siamo in grado di garantire, grazie al lavoro di Autolinee Toscane e degli uffici comunali, i servizi di trasporto a tutti i richiedenti. Abbiamo anche riaperto la possibilità di nuove iscrizioni al servizio e organizzato consegna abbonamenti.

Elezioni 20 e 21 settembre: le lezioni non saranno interrotte alla scuola Primaria, sia nel capoluogo che nelle frazioni, ed alla Secondaria di Primo Grado. I seggi elettorali infatti vedranno coinvolte, oltre ai consueti spazi non scolastici, soltanto le scuole dell’Infanzia Aldo Moro, Rodari, Collodi, Sagginale e Panicaglia. Per quanto riguarda le scuole primarie di Luco e Ronta i seggi richiederanno l’impiego dei locali mensa e palestra, gli ingressi saranno diversificati e saranno garantite tutte le precauzioni delle direttive in vigore. In questo modo l’attività didattica potrà proseguire.

Ci teniamo come Amministrazione a ringraziare tutti coloro che hanno collaborato in maniera positiva affinché si riuscissero a trovare soluzioni invece di polemiche. E’ stata ed è una bella collaborazione, tra comune e scuola, che ha permesso di lavorare bene con fiducia reciproca. Un grazie alla Dirigente scolastica, Dott.ssa Trocino, alle insegnanti instancabili, alla propositiva commissione del Consiglio di Istituto, ai genitori pazienti e comprensivi, al nostro Ufficio tecnico e scuola che non si sono fermati un attimo lavorando con passione e determinazione, al nostro cantiere comunale dedicato interamente all’Istituto Comprensivo. Quando tra una settimana riapriremo le porte della scuola pensate che è merito di una squadra che ha lavorato guardando solo all’obiettivo


Lascia il tuo commento
commenti