Covid & altro. Comportamenti scorretti sulla ciclabile?

Redazione Pensieri, parole e riflessioni ai tempi del Covid-19
visibility2167 - OkMugello - mercoledì 24 giugno 2020
Ciclabile
Ciclabile © OK!Mugello

Una lettera in redazione:

Desidero esporre alcune riflessioni e considerazioni in merito ai comportamenti di molte persone che si possono facilmente incontrare percorrendo la ecoturistica nel tratto tra Borgo S.L. e Vicchio. Almeno tre volte la settimana mi piace passare un paio d'ore all'aria aperta, in tranquillità e per fare movimento per tenersi in forma, naturalmente munito di mascherina che ti deve servire per proteggere dal Covid-19 quando incroci altre persone.

Nelle ultime passeggiate ho potuto notare un deciso allentamento delle condizioni di sicurezza da parte di molte persone che quando ti incrociamo non pensano minimamente di indossare la mascherina o perché non se la portano con sé o perché si dimenticano di applicarla a bocca e naso.

Alcuni addirittura mentre corrono, per lo sforzo che stanno facendo, sbuffano aria che aumenta il rischio infezione di chi si trova malauguratamente nella sua traiettoria. I ciclisti che ti passano vicino senza avvisarti della loro presenza addirittura ne sono totalmente sprovvisti.

Senza dimenticare chi abbandona sul percorso le mascherine che potrebbero essere infette e che sono rifiuti indifferenziato e come tali, andrebbero gestiti e non abbandonati. Mi chiedo se tutti questo sia normale indifferenza, se menefreghismo, se maleducazione, in ogni caso una grande mancanza di rispetto della salute altrui e delle norme vigenti.

Vi chiedo cortesemente di porre all'attenzione di queste cattive abitudini comportamentali chi deve far rispettare le regole affinché si possa fare i controlli necessari e tutelare coloro che ogni giorno cercano un momento di rilassamento ma sempre rispettosi degli altri.

Grazie per l'attenzione.

A. Privitelli

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • atanasio kostis ha scritto il 25 giugno 2020 alle 06:17 :

    Ultimamente si assiste ad una minorpercezione del rischio ,assistendo a comportamenti scorretti,poco rispettosi della salute degli altri , è come se si provasse a sfidare il COVID- 19, ma al coronavirus non gliene frega una mazza di questo comportamento insensato, ed alla fine ci rimettiamo tutti !!!! Rispondi a atanasio kostis