Via Francigena, l'arrivo a Roma

La Redazione Appunti di viaggio
visibility2 - OkMugello - domenica 12 luglio 2015
Via Francigena, l'arrivo a Roma
Via Francigena, l'arrivo a Roma © n.c.

Ieri Sabato 11 luglio, Marco Giovannelli è arrivato a Roma percorrendo le 21 tappe della Via Francigena dal Passo della Cisa fino in Piazza San Pietro, un pellegrinaggio che OKmugello ha seguito tappa per tappa.

L'ingresso in Piazza San Pietro, insieme ai suoi compagni di viaggio lo racconta su facebook con un breve messaggio:

"Una grande emozione, quasi incontenibile. Tre settimane esatte di cammino con 560 km per arrivare qui. È bellissimo. Grazie a tutti per aver condiviso questa esperienza".

[video width="426" height="240" mp4="https://livenetwork.blob.core.windows.net/newsmugello/2015/07/giovannelli-roma.mp4"][/video]

E come d'abitudine, Marco Giovannelli descrive il suo viaggio con un racconto dettagliato:

22° tappa - L'arrivo a Roma

La sveglia è come sempre alle sei. Oggi è il gran giorno. Mancano poco più di diciassette chilometri a piazza San Pietro. Potremmo prendercela comoda, ma dobbiamo arrivare entro le 12 per poter avere il Testimonium, il documento che viene rilasciato a chi compie un lungo tratto della via Francigena fino a Roma.

A questo si unisce il fatto che Alberto deve rientrare a Treviso per un impegno e che Richard è atteso dalla moglie Marianne e dai suoi due figli. Si cammina speditamente e a Monte Mario ritroviamo anche Guerino e Luca. Dal colle il quintetto scende compatto e veloce. A un semaforo un romano ci guarda, indica e grida: “Aho, ma n’do state annà? Nun cè mica la montagna più avanti…” È il segno evidente che nella capitale c’è posto per tutti, ma quelli con lo zaino e i bastoni sono ancora considerati un po’ troppo esotici.

Per leggere tutto il racconto clicca qui!

In questo articolo, il 7 Luglio, avevamo lasciato Marco Giovannelli all'arrivo a Viterbo. Le tappe a seguire sono descritte qui:



 

Lascia il tuo commento
commenti
Altri articoli
Gli articoli più letti