Pontassieve. Non c’è scampo per i furbetti dei rifiuti: 87 multe nel 2018

Alessia Benelli

Pontassieve. Non c’è scampo per i furbetti dei rifiuti: 87 multe nel 2018

Pontassieve. Non c’è scampo per i furbetti dei rifiuti: 87 multe nel 2018
10/01/2019

Sono state 87 le multe erogate agli utenti TARI nel Comune di Pontassieve in tutto il 2018, un numero in crescita rispetto al dato 2017 (79 sanzioni in tutto l’anno) indice di una sempre maggiore attenzione e controllo del territorio. Sacchi abbandonati alle postazioni, rifiuti a terra, sacchetti a fianco di cestini pubblici, mancata raccolta differenziata dei rifiuti, forzatura di cassonetti per agevolare il conferimento: queste alcune delle infrazioni che sono state segnalate ed hanno dato luogo agli accertamenti non solo verso utenti domestici, ma anche nei confronti di artigiani e imprese edili..

Le azioni di controllo della polizia municipale, in collaborazione con AER Spa, rispetto alle negligenze “ambientali” riscontrate sul territorio comunale proseguiranno dunque anche in futuro. L’intensificazione dei controlli si unisce ad altre azioni che l’Amministrazione comunale sta portando avanti, come l’installazione di ulteriori nuove telecamere in alcune postazioni di conferimento o l’apposizione di cartelli riportanti le regole per effettuare una corretta raccolta.

Le multe comminate, tutte all’art. 14 del regolamento comunale per la gestione dei rifiuti e che prevedono il pagamento di 160 euro, sono state accertate in diverse zone del territorio, ad utenze domestiche e non domestiche anche dei comuni limitrofi. Gli abbandoni sul territorio ed errori nel conferimento sono stati riscontrati più frequentemente nella zona industriale del capoluogo (tra via Lisbona e Viale Hanoi) e di Molino del piano, poi Sieci, Montebonello e sull’anello di Acone. Rilevati pure conferimenti di utenze non domestiche che comporteranno azione penale.

“Abbiamo il dovere di tutelare gli utenti che fanno correttamente la raccolta differenziata – afferma l’assessore all’ambiente Marco Passerotti –grazie ai controlli, all’installazione delle telecamere e al costante controllo di polizia municipale e di AER, nel mese di novembre abbiamo raggiunto la percentuale del 79%. un valore che poteva essere ancora più alto se non ci fossero stati questi comportamenti reiterati”

AER e l’Amministrazione ricordano a tutti gli utenti che effettuare una corretta raccolta dei rifiuti è un obbligo di legge, così come conferire i rifiuti nel comune di appartenenza. Per il ritiro di rifiuti ingombranti ogni utente può contattare il numero verde gratuito, 800.011895, ed avere il servizio a domicilio; per rifiuti particolari come RAEE, olio esausto, toner, etc. recarsi al centro di raccolta in Selvapiana, oppure ai diversi Ecobox presenti su territorio comunale.

Per ulteriori chiarimenti e approfondimenti si invitano gli utenti a consultare il sito di AER Spa (www.aerweb.it) o contattare il numero verde gratuito 800-011895, attivo dal lunedì al venerdì in orario 9:00-19:00, il sabato 9.00-13:00 dove tra l’altro verranno ricordate le nuove istruzioni per il conferimento delle potature e degli sfalci che non possono essere più immesse nel cassonetto dell’organico.

Alessia Benelli


0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA