Sull’Adamello con il Gruppo Escursionistico Vicchiese. Info & programma

Lorenzo Bartolini

Sull’Adamello con il Gruppo Escursionistico Vicchiese. Info & programma

Sull’Adamello con il Gruppo Escursionistico Vicchiese. Info & programma
11/04/2017

Avete già organizzato le vostre vacanze estive? Sapete già a quale attività vi dedicherete e quali posti visiterete? Se ancora dovete programmarle il Gruppo Escursionistico Vicchiese (GEV) ha organizzato un’escursione di quattro giorni, dal 27 al 30 luglio, nel parco dell’ Adamello in Lombardia, in mezzo alle Alpi Retiche meridionali, luogo classificato come sito di interesse comunitario dalla classificazione internazionale delle aree protette.

L’iniziativa promossa dal gruppo è aperta a camminatori ma anche a semplici turisti, in quanto prevede escursioni di differenti difficoltà, tendenzialmente non troppo complicate, accompagnati da Sandro Faia, esperto della zona che guiderà i partecipanti attraverso i luoghi più suggestivi da visitare, ponendo le sue capacità e conoscenze a disposizione del gruppo.

Il programma prevede la partenza alle 6 di giovedì mattina, con mezzi propri alla volta di Sulzano, comune nella provincia di Brescia, raggiungibile in circa 4 ore di macchina. Giunti d’innanzi al lago d’Iseo, prendendo il battello che porta a Monte Isola sarà possibile scegliere fra diverse attività. Una breve passeggiata fra i due borghi di Peschiera e Sensole in riva al lago, il giro completo dell’isola di 9 km, oppure la salita al santuario Madonna della Ceriola, previsto in 4 ore di tempo. Al termine della giornata, tramite i propri mezzi verrà raggiunto l’albergo a Edolo, altro comune in provincia di Brescia.

Le escursioni più impegnative sono previste invece per la giornata di venerdì e quella di sabato. Il 28 luglio, con un tempo di percorrenza preventivato fra le 7 e le 8 ore e 700 metri di dislivello, sarà possibile effettuare un tragitto ad anello dal Pont del Guat, passando per il rifugio Gnutti e giungendo al lago Baltone. Una volta qui sarà possibile tornare direttamente alle macchine oppure raggiungere, magari per una piccola sosta, il rifugio Tonolini, dal quale è possibile godere di un suggestivo panorama.

Il 30 luglio, invece, il percorso prevede l’arrivo ad un altro bellissimo rifugio: il Garibaldi sulle sponde del lago Venerocolo. Una camminata di 7 ore con un dislivello di 1100 metri.

L’ultimo giorno invece sarà possibile scegliere fra diversi tipi di escursioni, fra camminate e visite in luoghi di interesse, oltreché paesaggistico anche culturale.

Come già detto questa vacanza non è pensata solo per i camminatori e gli appassionati di trekking, ma anche per chi semplicemente cerca luoghi dove staccare dalla vita quotidiana e dove poter visitare posti affascinanti e suggestivi. Proprio per questo per le due giornate sopra menzionate sono previste una lunga serie di attività in luoghi di interesse, per coloro che preferiscono una vacanza più “turistica”. Nella zona è possibile visitare borghi e pievi medievali, ma anche siti con incisioni rupestri e suggestive cittadine alle pendici delle alpi.

Il Gruppo Escursionistico Vicchiese precisa comunque la possibilità che il programma subisca delle variazioni, non potendo certo adesso prevedere alcuni fattori quali il meteo ed il numero dei partecipanti all’iniziativa. A tal proposito, se siete interessati a partecipare, è richiesta la prenotazione entro e non oltre il 24 aprile. Questa potrà essere confermata ai contatti che è possibile trovare sul sito.

Come tutte le attività organizzate dal GEV è necessario, per partecipare, essere tesserati alla Federazione Italiana Escursionismo (FEI).

Lorenzo Bartolini


Nato a Firenze nel 1991. Laureato in Scienze Politiche (Comunicazione, media e giornalismo) ed attualmente studente magistrale in "Comunicazione pubblica e politica" alla Scuola Cesare Alfieri. Musicista ed aspirante scrittore, non esco mai senza un plettro ed una penna.

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA