Londa isolata per un giorno. Chieste spiegazioni

Redazione OK!Mugello

Londa isolata per un giorno. Chieste spiegazioni

Londa isolata per un giorno. Chieste spiegazioni
29/08/2019

Di seguito l’interrogazione presentata dal gruppo Centrosinistra per Londa:

Oggetto: interrogazione ai sensi dell’art 28 del Regolamento Consiglio Comunale su interdizione al transito per Londa dei servizi di trasporto locale provenienti da Dicomano e da Pontassieve/Rufina:

In data odierna, alcuni cittadini residenti a Londa, in viaggio sui mezzi di trasporto locale delle Autolinee Mugello Valdisieve, hanno riferito di essere stati fatti scendere a Contea, perché il servizio in questo giorno non prevedeva il transito verso Londa e ritorno.

A titolo di esempio, citiamo il caso di un viaggiatore partito da Pontassieve intorno alle 11,20 su pulmann Autolinee Toscane, con biglietto per Londa regolarmente acquistato in mattinata.

L’autista ha avvisato tutti che, per ordini superiori oggi il pullman non avrebbe svolto il tratto Contea-Londa ma da Contea avrebbe proseguito dritto per Dicomano. I passeggeri sono stati fatti scendere a Contea verso le 12, ora in cui non c’era neanche il pulmino del Comune alla stazione per tornare a casa.

Nessun avviso alle fermate, nessun avviso alle biglietterie, nessun comunicato; nessun manifesto, almeno fino a fine mattinata, l’episodio è avvenuto intorno a mezzogiorno: chi ha preso un pullman per Londa, a Londa in pullman non è mai arrivato.

Presi dallo scrupolo di capire, abbiamo controllato il sito Autolinee Mugello Valdisieve e sulla homepage spicca l’avviso 114 AMV-2019 che riportiamo:

Londa

La Scarl Autolinee Mugello Valdisieve informa la spettabile clientela che con decorrenza immediata e fino alle ore 24,00 del giorno 28 agosto 2019 per consentire lo svolgimento di lavori, è stato interdetto il transito a Londa, pertanto i servizi provenienti da Dicomano e da Pontassieve/Rufina proseguono a dritto evitando il transito da Londa data inserimento 28/08/2019

Riteniamo questo episodio molto grave. E’ stata presa la decisione di interrompere lo svolgimento di un servizio pubblico, il trasporto locale su gomma, da e per il nostro comune, a detrimento dei nostri cittadini e di coloro che avessero voluto o dovuto recarsi a Londa o da Londa prendere un pullman che non fosse il pulmimo comunale. L’interruzione di un servizio pubblico deve essere ben motivata e resa nota con ogni mezzo alla popolazione, per rendere consapevoli delle conseguenze del disservizio che avrebbero incontrato nella giornata di oggi i viaggiatori, pendolari per lavoro, per bisogno, per studio, per diporto.

Il Gruppo Centro Sinistra per Londa con questa interpellanza chiede se il Sindaco fosse stato informato dell’interruzione del trasporto locale.

In caso di risposta affermativa:

• quale autorità ha interdetto la deviazione dei pullman tpl da e per Londa e per quali motivazioni;

• con quanto anticipo ne è stato informato;

• che cosa ha fatto il Sindaco per scongiurare il verificarsi dell’interruzione di pubblico

servizio, per chiedere soluzioni alternative all’interdizione completa al transito per Londa dei pullman di trasporto locale;

• perché non è stata data la pubblicità doverosa e dovuta a questa interruzione: non esiste avviso sul sito del Comune, né sui social, né sulla newsletter, né si intravedono manifesti  affissi e le biglietterie hanno continuato a vendere il biglietto per l’intera tratta.

Nel caso di risposta negativa, ovvero se il Sindaco del Comune di Londa sia stato all’oscuro dell’interruzione che ha gravato sui suoi cittadini e sul territorio da lui amministrato:

• quali misure intende prendere nelle sedi istituzionali e presso la società di trasporto per dare voce ai cittadini di Londa, difendere i loro diritti e i diritti di un intero territorio che non puo’ essere tenuto scollegato con i mezzi pubblici dal resto del mondo, neanche per un giorno;

• quali azioni intraprenderà come Amministrazione per far presente a tutti i soggetti coinvolti i danni diretti e indiretti che abbiamo subito da tutto questo e dalla noncuranza con cui sono trascurati i nostri diritti, diritto a essere collegati, a spostarci, a usufruire di mezzi pubblici per quali abbiamo già pagato abbonamenti e biglietti. O ce li fanno pagare per intero, anche se il servizio per intero non c’è.

I disservizi del trasporto pubblico non sono mai un rapporto privato tra gestore e utente ma sono una posta in gioco fondamentale per ogni ente locale; nel caso specifico, perdipiù, siamo di fronte all’interruzione di un servizio pubblico a cui non è stata data pubblicità come si deve e che è passata sotto silenzio a livello istituzionale.

Londa ha dimostrato spirito collaborativo per i disagi dei lavori al ponte di Contea ma non possono essere i suoi cittadini a subire sempre i danni maggiori e ingiusti.

Cordiali saluti,

Il Capogruppo Centro Sinistra per Londa

Barbara Cagnacci

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA