Giardini, acque, boschi. I segreti di Villa Demidoff nel convegno a Montesenario

Aldo Giovannini

Anche un bel concerto di musica

Giardini, acque, boschi. I segreti di Villa Demidoff nel convegno a Montesenario

Giardini, acque, boschi. I segreti di Villa Demidoff nel convegno a Montesenario
14/05/2019

Nella foto qui sopra: Un Acquerello del Monte Senario di Sandro Parrinello – Lo scorso sabato 11 maggio 2019, mentre nel Parco Demidoff di Pratolino si affollavano centinaia e centinaia di persone, con tantissime difficoltà viarie, per “Ruralia”, sopra il Montesenario che domina le vallucole della Valcava, della Calvana, di Ferraglia e Fontebuona, si svolgeva una interessante tavola rotonda su alcuni temi davvero interessanti: “Pratolino il giardino delle meraviglie” a cura di Luigi Zangheri e “ Acqua e boschi di Montesenario per il Parco di Pratolino” e cura di Gabriele Baldi e Roberto Parenti.

Un momento del concerto al Montesenario con in primo piano la soprano Sumiko Okawa.

Molto pubblico alquanto interessato anche per la conoscenza di tanti aspetti naturali e storici di un luogo fra i più belli ed ameni del nostro Mugello, alle porte di Firenze. Nella seconda parte, l’Ensemble strumentale e vocale della “Camerata dè Bardi”, composto dalla soprano Sumiko Okawua, Roberta Landi Malavolti (violino), Filippo Martini (violino), Caterina Paoloni (viola) e Laura Gorkoff (violoncello), con il coordinamento di Sabrina Landi Malavolti, che ha presentato i brani con la consueta bravura storica, hanno eseguito pagine musicali e vocali di Tielmann Susato e con Sumiko Okawua che ha eseguito alcuni bellissimi madrigali di Giovan Pietro Manenti, quindi il Ballo del Granduca di Sweelimck, successivamente di G. Gervaise “Pavana la Battaglia” per terminare con Giulio Caccini, di cui la sopramo giapponese ha eseguito la struggente ”Ave Maria” sotto un diluvio di applausi.

L’Ensemble Strumentale della “Camerata dè Bardi” dopo il concerto; da sinistra Sabrina Landi Malavolti, Sumiko Okawa (soprano), Roberta Landi Malavolti (primo violino), Filippo Martini (secondo violino), Caterina Paoloni (viola), Laura Gorkoff (violoncello)

Davvero un bel pomeriggio, quello al Montesenario grazie al complesso strumentale della “Camerata dè Bardi” sempre e immancabilmente all’altezza della situazione. Ricordiamo infine che domenica 2 giugno 2019, sempre la “Camerata dè Bardi” presenterà antiche armonie nella Grotta Sonaria, alle ore 18, proprio all’interno della famosa Grotta del Vento. Un momento davvero magico in un luogo altrettanto magico.

Aldo Giovannini


Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA