Bmw Hero Südtirol Dolomites. Il Mugello era presente

Redazione OK!Mugello

Bmw Hero Südtirol Dolomites. Il Mugello era presente

Bmw Hero Südtirol Dolomites. Il Mugello era presente
16/06/2019

Nell’albo d’oro della decima edizione di BMW HERO Südtirol Dolomites, forse la Marathon di mountain bike più dura del mondo, da questa sera ci sono i nomi di Hector Leonardo Paez Leon (per la sesta volta) e di Mara Fumagalli che hanno conquistato il successo rispettivamente nel tracciato di 86 e 60 chilometri ricavato intorno al gruppo del Sella.

Al via oltre 4.000 biker in rappresentanza di 41 paesi. A dimostrazione dell’internazionalità della manifestazione, gli organizzatori hanno annunciato la creazione di HERO World Series: nel 2020 oltre che sulle Dolomiti, gli HEROes potranno misurarsi anche in due gare a Dubai e in Tailandia.
Selva di Val Gardena (BZ), 15 giugno 2019 – Un traguardo importante quello della decima edizione per la BMW HERO Südtirol Dolomites, che questa mattina ha visto al via di Selva Val Gardena ben 4.019 biker pronti a sfidarsi nei due consueti (e ormai famosi) tracciati di 86 e 60 chilometri disegnati intorno al gruppo del Sella.

Presenti alla manifestazione anche alcuni atleti professionisti del Mugello, il conosciutissimo Riccardo Chiarini di Crespino sul Lamone e il suo concittadino Martino Tronconi di Marradi. Ottima prestazione quella di Martino Tronconi che si ripresentava a Selva di Val Gardena dopo il fantastico risultato dello scorso anno che lo vide sul secondo gradino del podio.

“Chiudo in 15esima posizione questa HERO Südtirol Dolomites . Le gambe giravano davvero bene nella prima parte di gara ma prima una foratura (grazie Lucaciclomec Dal Bo per il super cambio ruota) e poi la rottura di un pedale sul finale, mi hanno fatto scivolare un po’ indietro. Al di là di tutto però c’è da fare di più, senza se e senza ma . Rimangono comunque la consapevolezza di essere in crescita e soprattutto tanta tanta fatica. Grazie Wilier Force 7C MTB Team

Per Riccardo Chiarini purtroppo, c’è stato un ritiro a circa metà gara; a parlare per Riccardo Chiarini è il suo Team Torpado-Südtirol-International. “Nonostante la grinta, le condizioni fisiche non sono delle migliori ed oggi il nostro #chiaro è stato costretto al ritiro. Probabilmente ci vorrà ancora del tempo per recuperare da questo intoppo … noi siamo sempre qui e ti aspettiamo ai tuoi livelli #forzachiaro”.
Nella categoria Master, il borghigiano Guglielmo Braccesi di Mugello Toscana Bike che alla sua sesta edizione della Hero, chiude con un buon novantesimo posto assoluto ed un secondo posto di categoria.

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA