Sandra Ferroni. Colore e Fantasia a Collodi

Aldo Giovannini

Sandra Ferroni. Colore e Fantasia a Collodi

Sandra Ferroni. Colore e Fantasia a Collodi
26/05/2019

Nella foto qui sopra: La pittrice Sandra Ferroni di Rufina – Abbiamo il piacere di comunicare che l’artista Sandra Ferroni, studio e abitazione a Rufina, è stata invitata dalla Fondazione Nazionale “Carlo Collodi” a presentare le sue opere d’arte in pittura e scultura a Collodi con una mostra nella Sala della Farfalle dello storico Giardino Garzoni. La mostra si terrà da 1° giugno al 14 luglio 2019 e verrà inaugurata sabato 1° giugno alle ore 16.

“ Ci teniamo a fare questa comunicazione – scrive Stefania Guerri, psicosintesista – perché Sandra abita a Rufina dove ha anche il suo laboratorio ed ha già esposto le sue opere in varie mostre sul nostro territorio. Questo invito nella prestigiosa Collodi rende onore non solo a lei come artista ma anche al Comune di Rufina e a tutto il Mugello e Valdisieve. Oltre alla sua normale produzione che si può definire fiabesca per i soggetti che presenta sia in pittura che scultura, per questa mostra l’artista ha realizzato alcune opere interamente dedicate alle “Avventure di Pinocchio”.

La locandina della mostra personale di Sandra Ferroni nella sala delle Farfalle a Collodi.

Oltre a tante produzioni in tela e in ceramica, l’artista ha realizzato la scultura di un libro in ceramica con alcune pagine aperte ridando vita ai personaggi protagonisti di questa favola quali la scultura del Carabiniere, della Fata Turchina, del Gatto, della Volpe… di un Cipresso, simbolo della sua terra di Toscana, e tutti questi personaggi sono sovrastati dalla scultura di Pinocchio che sembra essere lì a raccontarci la sua storia.

Storia conosciuta anche per il suo significato psicologico che le attribuisce la definizione di “la via della trasformazione” riferendosi a Pinocchio che da burattino viene trasformato in bambino, esteriormente ed interiormente. Di generazione in generazione – chiosa Stefania Guerri – questa favola di Collodi ha affascinato e continua ad affascinare tanti lettori in tutto il mondo. Se condividiamo in toto le parole della gentile Stefania Guerri, aggiungiamo che l’artista rufinese, come abbiamo avuto modo di osservare le sue realizzazioni, ha nelle mani un’arte non comune, non tanto nella forma e nella plasticità, ma essenzialmente nel colore, che caratterizza il suo sapere, che gli viene trasmesso dal cuore e dalla mente, affinchè il connubio sia coerente con il suo cammino.

Dalle colonne di OK!Mugello il nostro plauso a Sandra Ferroni in questa sua mostra in un luogo davvero prestigioso e tanti auguri di un bel successo; ma ci sarà, ne siamo convinti.

Aldo Giovannini


Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA