Fiocco giallo al guinzaglio. Che significa?

Alessia Gargani

Fiocco giallo al guinzaglio. Che significa?

Fiocco giallo al guinzaglio. Che significa?
21/09/2015

Fiocco-giallo-cane

Forse a qualcuno sarà già capitato di vedere in giro un cane con attaccato al guinzaglio un fiocchino giallo.
Di recente,  Associazioni, Enti e professionisti del settore hanno dato il via ad una campagna informativa volta a sensibilizzare le persone al rispetto a cui ha diritto un cane che passeggia al guinzaglio con il suo proprietario.

Moltissime persone non riescono a trattenersi dal toccare un cane che gli cammina vicino, alcuni addirittura corrono in direzione della bestiola sbracciandosi e urlando quanto a loro piacciano i cani e concludendo con una bella pacca sulla testa del peloso.

Inutile dire quanto queste esperienze possano essere negative e traumatizzanti per un cane che non desidera un contatto. Non è raro che l’animale, dopo aver subito questi contatti forzati,  elabori delle strategie per auto-proteggersi e tenda a metterle puntualmente in atto; può trattarsi di un  semplice evitamento ma anche di un’aggressività vera e propria nei confronti di chi tenta un approccio.

Per questo motivo stanno circolando in rete  ed in via cartacea opuscoli informativi nei quali si chiede, qualora il cane abbia un fiocco giallo al guinzaglio, di trattenersi da effusioni inopportune e fuori luogo. Si spiega che quel cane potrebbe aver paura, reagire in modo aggressivo o essere in uno stato fisico particolare, come il calore o una malattia. Il cane magari sta lavorando dal punto di vista tecnico su alcuni comportamenti, anche questo un motivo per non arrecare disturbo.

In pratica si chiede (anche se non dovrebbe essere necessario!) di rispettare lo spazio all’interno del quale il cane si sente sicuro, i problemi che potrebbe avere o magari, semplicemente,  la sua personalità diffidente e non troppo espansiva.

Fiocco-giallo

Alessia Gargani


Tag:

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA