Forteto. Yana Ehm: Sarebbe auspicabile cambiare il nome

La parlamentare dopo l'audizione del nuovo presidente Maurizio Izzo parla di 'speranza' ma chiede un deciso cambio di passo

Politica
visibility329 - mercoledì 29 luglio 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Forteto
Forteto © N.c.

Ogni volta che mi siedo nell’aula di Commissione di inchiesta sui fatti del Forteto, è sempre molto difficile mantenere un lucido distacco. Troppi i sentimenti legati a quelle vicende e ad un territorio che conosco così bene.

Prendo atto della ferma volontà di voltare pagina nella vicenda del Forteto manifestata oggi in audizione davanti alla commissione di inchiesta dal Presidente del Consiglio di amministrazione della Cooperativa agricola Maurizio Izzo, e questo dà speranza. La discontinuità con il passato è una condizione per me imprescindibile e su cui non si può fare passi indietro.

Sono contenta anche del fatto che l’assemblea dei soci della cooperativa abbia dato mandato al Cda per la richiesta di un finanziamento, già accolto, che consentirà di procedere al risarcimento delle vittime e che mi auguro sia erogato il prima possibile.

Sebbene un primo importante passo sia stato fatto per assicurare la ripresa completa delle attività della cooperativa, adesso è però necessaria la risoluzione di alcune criticità commerciali e stimolare l’export. E va sottolineato, come ho già chiarito varie volte, che il futuro della cooperativa non potrà prescindere da un deciso cambio di gestione dell’azienda, e magari anche da un cambio di nome, come spesso auspico.

Lascia il tuo commento
commenti