San Godenzo ha ricordato Gino Bartali per il Giorno della Memoria

Politica
visibility244 - lunedì 03 febbraio 2020
di Lisa Baroncelli
Più informazioni su
Gino Bartali
Gino Bartali © Dalla locandina del Comune

Il Comune di San Godenzo nella giornata di domenica 26 gennaio 2020, ha celebrato il giorno della memoria con un evento dedicato a Gino Bartali dal titolo “Gino Bartali, campione di ciclismo e umanità”.

L’evento si è tenuto nella sala consiliare alla presenza di diversi cittadini e presidenti di associazioni locali. Dopo gli interventi del Sindaco, Emanuele Piani e dell’Assessore Zanetti Cleto, è stato proiettato un film documentario prodotto da Rai due che narra le vicende drammatiche ed eroiche che il grande Gino Bartali ha vissuto per salvare vite umane. ‘Ginaccio’ infatti, così veniva chiamato confidenzialmente dai suoi tifosi, salvò oltre 800 ebrei percorrendo 200 km al giorno dal 1943 al 1944 per trasportare documenti falsi da Assisi a Firenze e salvare intere famiglie di ebrei.

“Un eroe vero, non solo un campione di ciclismo, ma anche di umanità assoluta che è stato capace di gesti nobili senza mai raccontare le sue opere, tanta era la sua modestia” spiega il Sindaco Piani.

“Abbiamo scelto di raccontare la storia di Gino Bartali perché esempio positivo e, a fianco delle altre centinaia di storie di assoluta solidarietà, la sua è certamente una storia che insegna il sentimento di umanità, un sentimento che va riscoperto ogni giorno e trasportato nel nostro quotidiano”, continua il Sindaco.

Il giorno 27, giorno della memoria, le celebrazioni sono continuate con l’intervento del professore Salvatore Tassinari che ha incontrato i bambini della Scuola Primaria Senza Zaino di San Godenzo, Dante Alighieri.

Lascia il tuo commento
commenti