Forteto. Terzo rinvio per la Commissione Parlamentare

Le reazioni di Mugnai (Fi) e Donzelli (FdI)

Politica
visibility92 - martedì 03 dicembre 2019
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Parlamento
Parlamento © N.c.

Spiega una nota dell'onorevole Stefano Mugnai (vicepresidente del gruppo forza Italia alla Camera): L’insediamento della Commissione parlamentare di inchiesta sui fatti del Forteto, convocata inizialmente per questa mattina (martedì 3 dicembre ndr), è saltato per la terza volta. Le divisioni nella maggioranza hanno prodotto l’ennesimo disastro. Per un problema di poltrone la commissione non si insedia, perché non si riesce a eleggere l’ufficio di presidenza. Ciò impedisce l’inizio dei lavori".

"E’ una vergogna assoluta. Non hanno il minimo rispetto per le vittime che attendono ormai da mesi che il Parlamento inizi i propri lavori su questa drammatica vicenda”.

Commenta anche Giovanni Donzelli (Fratelli d'Italia):

Nuovamente rinviato l'avvio dei lavori della Commissione d'inchiesta parlamentare. "Non so se c'è dietro qualcosa di peggiore, nel migliore dei casi l'ennesimo rinvio nell'avvio dei lavori della Commissione d'inchiesta parlamentare sul Forteto è dovuto ad un mancato accordo di poltrone fra Pd e 5 Stelle. E' una vergogna che questi giochetti blocchino la verità e la giustizia per le vittime". Lo ha affermato alla Camera dei Deputati, intervenendo in aula sull'ordine dei lavori, il deputato di Fratelli d'Italia Giovanni Donzelli, commentando la nuova sconvocazione della Commissione. Si tratta del terzo rinvio.

"Vogliamo sapere se qualcuno voglia ancora oggi coprire i pedofili - ha sottolineato Donzelli - il Partito democratico ha aperto le campagne elettorali al Forteto, mentre i 5 Stelle hanno preso i voti su questa vicenda e adesso stanno in silenzio. Tra pochi giorni al Forteto scade anche il commissariamento della cooperativa - ha detto - quello che è accaduto è indecente, inaccettabile e insostenibile".


Lascia il tuo commento
commenti