L'importanza di telecamere e videosorveglianza. La nota e le richieste di Fratelli d'Italia

Dopo i recenti fatti di Luco Cristian Petronici interviene e traccia un bilancio

Politica
visibility502 - lunedì 11 novembre 2019
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Telecamere di sicurezza
Telecamere di sicurezza © OK!Mugello

"Dopo i recenti furti e atti vandalici"-dichiara Cristian Petronici di Fdi" che hanno colpito le nostre zone,visti anche i record di furti dello scorso anno , con questo la nostra sezione ribadisce l'importanza che deve avere la sicurezza per un amministratore locale.

Giovedi è toccato a Luco nel Mugello, infatti ridiamo gli stessi consigli (telecamere e convenzioni con istituti di vigilanza privati e maggior presidio del territorio, poichè la prevenzione è oro in questi casi) che avevamo dato nella Valdisieve.

Dopo l'importante comunicato riportante la vittoria sull'istallazione di telecamere e lettori targhe a San Godenzo, promosso in combinazione con Difendi San Godenzo (che era una battaglia tirata fuori durante la campagna referendaria della fusione) e l'amministrazione (di cui avevamo nei programmi in comune la sicurezza) che si è subito attivata"-continua Cristian Petronici di Fratelli d'Italia.

"Come promesso, abbiamo deciso di continuare e chiedere a tutti i comuni della Valdisieve ed oltre l'istallazione di telecamere e maggiori presidi". "Dopo il record dello scorso anno (sopra citato) di Pontassieve e cioè 80 furti,che equivale uno a settimana, abbiamo deciso di andare a vedere nei vari comuni della Valdisieve la situazione e per sentire i vari cittadini,che talvolta sono i primi a segnalare.

Per questo motivo ci siamo mossi e siamo andati in alcuni Comuni e in alcuni abbiamo notato la mancanza di tali strumenti all'entrata e uscita nei paesi, nelle frazioni o zone isolate. Altro strumento sono i lettori targa, un mezzo di grande aiuto per le forze dell'ordine.

Ma oltre che per prevenire i furti, tali mezzi sono utili anche per prevenire il vandalismo, problema che ha colpito in alcune parti e che i cittadini lamentano, oppure anche per i truffatori che cercano di colpire le persone più deboli (i nostri anziani che spesso sono soli e soggetti a tali meschinità).

Sappiamo che ci sono bandi al riguardo e molti comuni stanno partecipando e speriamo che tutti possano mettere a disposizione tali apparecchiature.

Rendiamo le nostre zone più sicure" -conclude la nota- "e preveniamo tali atti che, anche se non avranno cadenza continua o grande (per fortuna) come nelle grandi città, anche se un solo episodio e comunque spiacevole e dannoso per chi ha negozi. Ci complimentiamo invece con altri comuni che si sono attivati anche nell'informazione,o che già hanno tali strumenti."

Lascia il tuo commento
commenti