Pontassieve vicina ai lavoratori Bekaert: Marini a Roma come consigliera della Città metropolitana

Politica
visibility184 - martedì 05 novembre 2019
di Martina Stratini
Più informazioni su
Marini Bekaert Roma
Marini Bekaert Roma © Ansa

Nella seduta del Consiglio Comunale di Pontassieve del 7 Novembre il gruppo Consiliare del Partito Democratico ed il gruppo Consiliare della Lista Civica per Monica Marini porteranno un ORDINE DEL GIORNO a sostegno dei lavoratori della Bekaert di Figline e Incisa Valdarno.

Uguale ordine del giorno sarà presentato sempre nel mese di Novembre 2019 dalle forze di maggioranza che fanno riferimento al Centro Sinistra nei comuni di Pelago "Siamo Pelago" e Rufina "Democrazia e Solidarietà per Rufina", questo per significare la preoccupazione dei partiti e delle liste civiche che hanno come riferimento il lavoro e lo stato sociale dei propri cittadini.

Come noto, lo scorso 22 Giugno 2018 la Direzione della Bekaert Figline S.p.a ha comunicato l’avvio delle procedure per la cessazione delle attività dello stabilimento di proprietà, seguito dalla contestuale risoluzione collettiva del rapporti di lavoro con i 318 dipendenti all’epoca impiegati. A seguito di questo, con l’impegno delle rappresentanze sindacali, un’intera comunità si è mobilitata, dato che la chiusura dello stabilimento, vista la dimensione dell’indotto, rappresenta un grave danno per il tessuto sociale ed economico del Valdarno e della Valdisieve. Si sono mobilitate le istituzioni locali e la Regione Toscana, insieme alle rappresentanze sindacali, le quali hanno ottenuto di portare la grave crisi che si è manifestata ad un tavolo di concertazione nazionale al Ministero dello Sviluppo Economico (MISE).

Il dispositivo dell’ordine del giorno del Consiglio comunale di Pontassieve del 7 novembre esprime solidarietà ai lavoratori della Bekaert di Figline Valdarno e all’azione delle rappresentanze sindacali.Impegna, inoltre, la Giunta Comunale e la Sindaca Monica Marini ad attivarsi nei confronti del nuovo Governo Nazionale, del Ministero dello Sviluppo Economico, a mettere in atto iniziative necessarie, in accordo con le associazioni sindacali, con gli altri livelli istituzionali coinvolti e con il MISE, per arrivare alla reindustrializzazione ed al recupero occupazionale dell’azienda.

Azioni, per altro, già in corso poichè la Sindaca Monica Marini, in rappresentanza della Città Metropolitana di Firenze ha partecipato all’ultimo tavolo di concertazione svoltosi a Roma il 31 Ottobre 2019 alla sede del Ministero.

La speranza dei due gruppi consiliari della Valdisieve guidati, rispettivamente, da Daniele Donnini e Mattia Canestri è quella che ci sia ancora un futuro per lo stabilimento e per i suoi lavoratori, certi in ogni caso che se verrà approvato l' ordine del giorno, dalla Valdisieve arriverà un forte segnale di supporto.

Lascia il tuo commento
commenti