Pontassieve. Ancora allarme medici per donazioni al Croce Azzura: L'appello di Fratelli d'Italia

Politica
visibility225 - venerdì 01 novembre 2019
di Martina Stratini
Più informazioni su
Sangue donazioni
Sangue donazioni © I.i.

Grave la situazione al Centro donazioni sangue del Croce Azzurra di Pontassieve. Nonostante i moltissimi donatori, (a Giugno 2019 si contavano 3050 iscritti e circa 2000 donazioni l'anno) continuano a scarseggiare i medici disponibili ad effettuarle con una conseguente mancanza di servizio totale.

A rinnovare l'appello ad una soluzione definitiva Cristian Petronici, capogruppo di "Fratelli d'Italia Valdisieve" con una lettera inviata alla nostra redazione:


"La situazione che è successa alla Croce Azzurra di Pontassieve dove mancano i medici e non i donatori ci rattristisce molto indi per cui facciamo un appello all'assessore affinchè risolva il tutto e aiuti la Croce Azzurra di Pontassieve.La donazione è una cosa fondamentale ,come tutti sappiamo il sangue non è riproducibile in laboratorio e in Italia servono quasi 8000 mila unità al giorno.Donare oltre ad essere un gesto volontario ,gratuito,anonimo e sopratutto di fondamentale importanza per i traumi con incidenti stradali,chirurgia,trapianti ecc.Questo bellissimo gesto salva molte vite e la cosa bella è che ci sono tante persone nella Valdisieve che fanno questo bellissimo gesto.Il problema qui che mancano i medici per le raccolte e quindi alcune date rischiano di saltare o se non si risolve in passato si è rischiato la chiusura.Ci complimentiamo per l'ottimo lavoro di tutti e della Croce Azzurra di Pontassieve e del presidente.Quindi facciamo un appello all'assessore alla sanità in modo tale che questo lavoro possa continuare,visto che ci sono molte persone disposte a donare e anche per aiutare tutte le persone che si stanno impegnando della croce Azzurra.Aiutiamo in modo tale che tutto questo continui."
Lascia il tuo commento
commenti