Barberino e non solo. Il Consiglio Comunale 'raccontato' dalla civica Ora!

Dalla mensa, alla scuola di Galliano, alle aree intorno al lago

Politica
visibility167 - sabato 27 febbraio 2021
di Redazione
Più informazioni su
Consiglio
Consiglio © N.c.

Una cronaca lunga e dettagliata:

La lunga e interessante seduta di ieri sera è stata aperta con un minuto di silenzio di tutto il Consiglio in ricordo di Bordino, l'ultimo partigiano barberinese, e per i due italiani uccisi in Congo.
Nelle comunicazioni abbiamo appreso dal Sindaco i dettagli del progetto per la reinternalizzazione della mensa scolastica, coi approfondimenti su tempi e costi del progetto; come abbiamo avuto modo di dire già all'annuncio della decisione, la scelta va nella direzione da noi auspicata e la consideriamo una vittoria per il nostro gruppo che ha sempre sostenuto il ritorno della mensa in mano pubblica e con un progetto che guardi alla vicinanza, alla qualità ed alla sostenibilità. Con l'occasione ci siamo permessi di sottolineare l'attenzione che merita, in questa fase, la salvaguardia del posto per le lavoratrici della ditta che cesserà il servizio alla fine dell'anno scolastico.
Una buona notizia è sicuramente l'approvazione all'unanimità del progetto definitivo per l'ampliamento della scuola di Galliano, con la prospettiva di accorpare la sezione di materna da anni dislocata in un locale in affitto, sui cui costi più volte abbiamo sollevato l'attenzione; così come siamo soddisfatti del passaggio di proprietà in favore del comune del primo stralcio delle aree intorno al lago, tassello fondamentale per progettare il futuro del parco di Bilancino.
Venendo ai punti da noi proposti, registriamo con soddisfazione il voto unanime per le nostre proposte di installare delle pietre d'inciampo in ricordo dei barberinesi deportati e di esprimere solidarietà a Patrick Zaki, lo studente dell'università di Bologna ingiustamente detenuto in Egitto. Delusione invece per la bocciatura della nostra proposta di eleggere, come già fatto da tutti i comuni del Mugello con più di 5000 abitanti, il presidente del Consiglio Comunale. Una figura distinta avrebbe alleggerito le incombenze del Sindaco e garantito una maggiore autonomia all'assemblea, davvero un'occasione sprecata.
In risposta alle nostre interrogazioni su temi di attualità, ci sono stati poi illustrati i progetti da sottoporre, per il nostro territorio, al finanziamento nell'ambito del "Recovery fund" e la situazione degli uffici comunali dopo il terremoto, l'emergenza sanitaria ed il recente crollo al Palazzo Comunale. Infine, abbiamo 
chiesto all'Amministrazione dei chiarimenti sui lavori alla circonvallazione ovest: sul tema, accanto alla ovvia soddisfazione per un passo in avanti su una situazione scandalosa di cui tantissime volte ci siamo occupati, rimane la necessità di insistere per la convocazione della conferenza dei servizi, che possa chiudere le tante partite aperte a seguito dei lavori della Variante di Valico.

 

 

Lascia il tuo commento
commenti