Treni 'via Pontassieve'. Anche oggi Giannelli denuncia ritardi e disservizi

La nota dell'esponente di Forza Italia

Politica
visibility92 - martedì 23 febbraio 2021
di Redazione
Più informazioni su
Giampaolo Giannelli
Giampaolo Giannelli © n.c.

Scrive Giampaolo Giannelli in una nota alla redazione:

Forse in Regione Toscana e Trenitalia credono che i pendolari non utlizzino i tren regionali per amdare a lavoro ma per divertimento ed allora il tempo di viaggio viene prolumgato ogni mattina. Anche oggi, sulla linea Borgo San Lorenzo - Firenze via Pontassieve i ritardi sono consistenti (tra l'altro anche sulla tratta valdarno - Prato a quanto ci risulta) ed anche stamani, come già accaduto la scorsa settimana, un servizio di bus è stato annunciato solo sulle app e non in stazione. Una situazione insostenibile, chiediamo che l'Assessore regionale Baccelli convochi immediatamente i dirigenti di Trenitalia per risolvere questa vergogna.

Questa la denuncia di Giampaolo Giannelli, responsabile regionale dipartimento trasporti e lavori pubblici Forza Italia Toscana.

Numerosi i regionali in ritardo di circa 20 minuti - tuona Giannelli - come il 18937, il 18935, solo per menzionarne un paio, mentre il 18939 ha 27 minuti di ritardo per non meglio precisati controlli tecnici. Ed ovviamente si tratta sempre di treno in ritardo nelle fasce orarie nelle quali i pendolari si recano a lavoro, e magari perdono anche una coincidenza.

Ed anche stamani i bus sostitutivi messi a disposizione per cercare di rendere il servzio il più normale possibile, sono stati annunciati solo nelle app e non nelle stazioni, come ci viene comunicato dai pendolari nei gruppi social. Una vera vergogna.

Non crediamo certo - conclude l'esponente di Forza Italia - che i tanti problemi di stamani derivino dagli scambi ghiacciati, viste le alte temperture esterne. Chiediamo con forza all'Assessore Regionale Baccelli, che ha istutuito il comitato permanente sul trasporto, di convocare con urgenza Trenitalia per chiedere spiegazioni e soprattutto risolvere i problemi.

Perchè ormai la vera notizia sarebbe una settimana di convogli in orario, non di ritardi. Ed i pendolari esigono invece di poter viaggiare in condizioni normali e con informazioni adeguate, visto che pagano un regolare abbonamento e devoni avere garantito un regolare servizio.

 

Giampaolo Giannelli, responsabile regionale dipartimento trasporti e lavori pubblici Forza Italia Toscana

Lascia il tuo commento
commenti