Circolare urbana barberinese. Anche Forza Italia plaude all'iniziativa

Politica
visibility275 - martedì 12 gennaio 2021
di Redazione
Più informazioni su
Paolo Gandola
Paolo Gandola © N.c.

Il servizio bus attivo a Barberino tra il capoluogo e le frazioni (clicca qui), a cura di Comune di Barberino in collaborazione con la Città Metropolitana, è piaciuto anche ai consiglieri di Forza Italia: Felici e soddisfatti per l’avvio del progetto della c.d. CIRCOLARE URBANA BARBERINESE, (CUB) la linea di collegamento infracomunale del Comune di Barberino del Mugello e finanziata dalla Città Metropolitana di Firenze – così Maria Gaetano Consigliera Comunale di Barberino e Paolo Gandola Consigliere metropolitano di Forza italia-Centrodestra per il cambiamento.

“Sono certamente queste le iniziative che fanno bene alla popolazione  - aggiungono - e che dimostrano alla gente come un ente apparentemente distante quale la Metrocittà possa, in collaborazione con i Comuni, fornire servizi all’altezza delle aspettative dei cittadini. Ora speriamo che il servizio riscontri l’interesse dei barberinesi e che possa, per il futuro, essere posta a regime anche con un sistema tariffario congruo e non vessatorio”.

Il servizio per ora è gratuito – dicono i due consiglieri azzurri – ma è evidente che questo non potrà proseguire in eterno. L’importante è che il servizio parta con il piede giusto e incontri l’interesse dei cittadini, poi siamo certi che con un contributo pubblico relativamente basso e una tariffazione non troppo esosa potrà proseguire anche nel futuro. D’altra parte, soprattutto nei centri minori e montani, avere un servizio di trasporto pubblico che possa mettere tutti nelle condizioni di poter raggiungere in sicurezza i principali punti di interesse della città è un punto di grande vantaggio. Ora attendiamo di sapere quali saranno i primi risultati in termini di utenza e, successivamente, valuteremo se esperienze analoghe potranno essere esportate anche in altri Comuni limitrofi”.

“Lasciateci dire, infine, che anche la decisione di utilizzare dei mezzi di ditte private, soprattutto in questo momento di grave crisi economica a causa della pandemia, è un segnale importante che va nella direzione giusta – concludono Gaetano e Gandola”.

Lascia il tuo commento
commenti