Mense scolastiche. Ora! Barberino chiede di non rinnovare il contratto

E afferma: 'Contrario a ogni logica far cucinare i pasti a 40 chilometri di distanza'

Politica
visibility418 - lunedì 28 dicembre 2020
di Redazione
Più informazioni su
Mensa
Mensa © congerdesign da Pixabay

Ecco quanto ci arriva dalla civica Ora! Barberino: Non rinnovare il contratto a scadenza con l'attuale fornitore, coinvolgere il Consiglio Comunale della discussione di merito tramite un atto di indirizzo e valutare la realizzabilità di un centro cottura nel nostro comune, queste sono le richieste che il nostro gruppo consiliare ha presentato alla Giunta tramite una mozione del Consiglio Comunale.
Prescindendo dagli esiti delle verifiche sull’episodio di intossicazione (ancora in corso a oltre un mese dai fatti!), far cucinare i pasti per gli studenti barberinesi in un centro cottura a 40 Km di distanza è contrario ad ogni logica; per questo chiederemo che alla scadenza del 31/01/2021 non si proceda al rinnovo del contratto con l'attuale gestore, ma ad una proroga tecnica. Questa soluzione è possibile nelle more della pubblicazione di un nuovo bando e permetterebbe di avere il tempo necessario a fare valutazioni più approfondite che in questa situazione riteniamo siano necessarie con il massimo della condivisione. 
Infine chiediamo che si valutino modalità e costi a cui si andrebbe incontro per la realizzazione di un centro cottura sul territorio, primo passo fondamentale per alzare la qualità della mensa e riportare realmente nelle mani dell’Amministrazione le scelte sul servizio.
Dalla Giunta e dalla maggioranza ci aspettiamo una disponibilità al dialogo su un tema così sentito dai cittadini, una chiusura a proposte di buon senso come le nostre sarebbe davvero incomprensibile.
La mozione verrà discussa nella seduta consiliare on line di mercoledì 30 Dicembre dalle ore 18.

Lascia il tuo commento
commenti