Scompenso cardiaco: una banca dati mugellana. Grazie al Rotary Club

Aldo Giovannini

Scompenso cardiaco: una banca dati mugellana. Grazie al Rotary Club

Scompenso cardiaco: una banca dati mugellana. Grazie al Rotary Club
05/04/2019

Il Rotary Club Mugello, sotto la presidenza del Rag. Maurizio Vignini, è impegnato, per questo nuovo anno rotariano, nel service sanitario titolato “Scompenso Cardiaco”.

Il progetto del Club, co-finanziato dalla Rotary Foundation sezione District Grant, è realizzato in collaborazione con l’Ospedale del Mugello, la Fondazione Santa Maria Nuova di Firenze, l’Azienda Sanitaria Toscana Centro e molte associazioni, strutture e aggregazioni funzionali territoriali della medicina generale dell’area Mugello.

I fondi investiti in questo progetto portano alla creazione di un registro di pazienti affetti da scompenso cardiaco con avvio della Network Analysia del sistema integrato Mugello, un’analisi dettagliata e costantemente aggiornata tramite la rete del sistema sanitario mugellano.

Grazie ad un borsa di studio con la quale si è finanziata la ricercatrice vincitrice del bando in oggetto si è potuto creare ed avere una banca dati di tutti i pazienti con patologie legate allo scompenso cardiaco, patologie che nella nostra vallata sono molto frequenti e vanno ad interessare il 2% della popolazione, su un totale di circa 68.000 abitanti.

Con questo archivio possiamo dunque avere un monitoraggio costante dei pazienti e stabilire, in tempi sanitari rapidi e mirati, i migliori interventi terapeutici. Il progetto rotariano ha come referente il Dr. Pasquale Petrone, socio del Club mugellano e cardiologo dell’Ospedale del Mugello.

Una simpatica iconografia inerente al tema in oggetto. (Foto di repertorio)

Foto 1

Foto 2

Aldo Giovannini


Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA