Mongol Rally. La grande avventura di Andrea e dei suoi amici

Redazione OK!Mugello

Mongol Rally. La grande avventura di Andrea e dei suoi amici

Mongol Rally. La grande avventura di Andrea e dei suoi amici
13/09/2019

Una bella avventura dalle radici mugellane. E’ quella compiuta da Andrea Capecchi (32enne di Borgo San Lorenzo) e raccontata oggi (giovedì 12 settembre) dal nostro direttore (Nicola Di Renzone) su La Nazione (pagina del Mugello). Una storia che merita davvero di essere raccontata per esteso. E per questo riportiamo quanto pubblicato dal quotidiano La Nazione:

Ci sono riusciti! Lo scorso 28 agosto, dopo un durissimo tragitto di 10mila miglia attraverso l’Europa e l’Asia, il mugellano Andrea Capecchi, con la fidanzata australiana e un amico sono arrivati a Ulan Udé (in Siberia, sulle rive del mitico lago Bajkal) e con la loro vecchia Fiat Panda (del nonno di Andrea) hanno tagliato il traguardo finale del Mongol Rally, la manifestazione benefica e non competitiva organizzata da The Adventurist. Una corsa, un’avventura che affonda le sue radici nel mito.
E, se loro ormai sono rientrati in Australia (dove anche Andrea vive), la storia di questa Panda mugellana non è certo finita. Tanto che la vecchia auto è già ripartita per un altrettanto avventuroso viaggio di ritorno.
Dopo aver portato a termine la loro lunga corsa, infatti Andrea (32enne di Borgo San Lorenzo, una laurea in ingegneria ma ormai cittadino del mondo che da qualche tempo abita in Australia) la fidanzata Claire e l’amico Jake hanno conosciuto una coppia di viaggiatori olandesi che si trovavano sul Bajkal con il loro camper. Così è nata l’idea del viaggio di ritorno: i due olandesi torneranno in Europa uno alla guida del camper e l’altro alla guida della Panda. E il prossimo Natale verranno in Italia (e in particolare in Mugello) per riconsegnare la vecchia Fiat del nonno di Andrea alla sua ‘famiglia’ ed ai suoi proprietari. Una storia, insomma, tanto bella quanto insolita.
Il celebre Mongol Rally (la più grande avventura del mondo, come la definiscono gli organizzatori di ‘The Adventurists’) è fatto di 10mila miglia di ‘pura avventura’ da percorrere esclusivamente con vetture di piccola cilindrata e vecchie di almeno 20 anni.
Andrea ed i suoi amici, dopo una festa di saluto organizzata nel locale vicchiese La Bottega di Sghio (cui partecipò anche il sindaco) sono partiti con la Panda da Vicchio il 19 luglio. Da qui hanno raggiunto Praga, per il via ufficiale del Mongol Rally. Poi l’avventura è iniziata…

Tratto da La Nazione del 12 settembre 2019

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA