Cestenoli porta avanti l'antica tradizione della terracotta nel cuore del Mugello

Avete mai visto come si lavora l'argilla?

In Vetrina
visibility806 - mercoledì 28 ottobre 2020
di Saverio Zeni
Più informazioni su
Lavorare l'argilla
Lavorare l'argilla © Cestenoli

Vi è mai capitato di assistere alla trasformazione che quel blocco di materia subisce per arrivare al prodotto finito?
C’è un'azienda dove ancora oggi è possibile assistere al processo creativo che subisce l’argilla per arrivare a essere un elemento d'arredo; Cestenoli terrecotte.

Nella valle incontaminata del Mugello, l'argilla viene modellata così come è stato insegnato tanti anni fa nella bottega di Firenze a Filippo, il giovane di casa, che ormai da 25 anni si occupa di creare veri e propri capolavori facendo della sua passione un marchio di fabbrica.

Filippo ogni giorno lavora tra le sue mani l'argilla, tanto quanto basta per essere modellata negli stampi che vengono tramandati nella sua famiglia di generazione in generazione. Sono grandi, io li ho visti, adagiati sui tavoli da lavoro, enormi blocchi di gesso, consumati dagli anni ma allo stesso tempo così ben tenuti. Per non parlare di tutte quelle nuove forme che ancora vengono prodotte all'interno del loro laboratorio per creare sempre articoli nuovi in linea con le ultime tendenze.

Una volta posizionata, facendo attenzione a non imprimere troppa forza e a non creare bolle d'aria nel pezzo, Filippo fa ben aderire l'argilla ai bordi dello stampo e, armato dei suoi più fedeli strumenti, una volta uscita dallo stampo ne perfeziona i dettagli.
Tra i pavimenti impolverati e i forni sempre caldi, prendono vita dei veri e propri oggetti preziosi.

E’ affascinante vedere come Filippo faccia sembrare facile ogni passaggio, come l'argilla si scalfisce, ancora tenera, al passare della miretta, come pian piano cambi colore nell’asciugatura e prenda un colore rosato meraviglioso dopo la cottura.

Quando acquisti un prodotto interamente ideato e realizzato da Cestenoli terrecotte puoi percepirne il pregio. Ciò che stai acquistando ha infatti alle sue spalle una narrazione sempre unica ed irripetibile. Si tratta di veri e propri pezzi unici, ognuno arricchito dalle imperfezioni che lo caratterizzano. Aggirandoti nella loro grande esposizione, facendo molta attenzione, potrete vedere infatti come le mani di Filippo quasi involontariamente firmino le sue produzioni. E’ valore che rischia di essere perso, quello di creare con e dalle proprie mani.

Un valore che ogni artista ha ben impresso dentro sé.

Filippo Cestenoli ha messo a disposizione della comunità il suo sapere adattando le proprie capacità e i propri modelli a quelle che erano le richieste del territorio, usando per l'esterno solo galestro antigelivo ritenuto ideale per ambienti come quello toscano. La proprietà del galestro è infatti quella di poter resistere - senza nessun tipo di lesione - anche alle temperature più basse, tipiche di queste zone.

Acquistare un prodotto artigianale non è un pregio esclusivo di chi lo realizza, ma anche di chi compie l'acquisto: si tratta di fare una scelta consapevole e diventare garanti di un settore ormai sempre meno conosciuto ma sempre più pregiato.

La vasta gamma di produzione permette di acquistare pezzi unici anche durante le festività natalizie.
Potrai infatti regalare un prodotto artigianale con meno di € 20,00.

Cestenoli rappresenta da sempre un'enorme ricchezza per il Mugello e la Toscana: da oltre 50 anni è leader nel settore della terracotta.

Una parte della produzione si è anche specializzata nel settore Outdoor - sotto la guida sempre vigile della sorella di Filippo, Elena - creando una linea totalmente personalizzabile di casette, pergolati ed arredi in legno su misura, fornendo soluzioni uniche e innovative perché fatte secondo la tradizione di famiglia, con il cuore… e le mani.

Cestenoli S.r.l.
Loc. Casenuove Taiuti 45 - 50038 Scarperia e S. Piero - Firenze
Tel. +39 055848004 - Email: info@terrecottecestenoli.com


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mugelli Giampiero ha scritto il 29 ottobre 2020 alle 10:39 :

    Un vecchia arte artigiana è bello sapere che ancora esistono persone attaccate alle antiche tradizioni. Un grazie a Filippo Cestinoli e andiamo a comprare da lui le sue meraviglie Rispondi a Mugelli Giampiero