Un mondo invisibile popolato da 4 miliardi di persone

In Vetrina
visibility295 - venerdì 05 marzo 2021
di Redazione
Mosaic il precursore dei browser web
Mosaic il precursore dei browser web © NCSA

Internet ormai è parte integrante delle nostre giornate. In un modo o nell’altro, tramite uno smartphone o un computer, passiamo la maggior parte del tempo connessi al web utilizzando i social network o varie applicazioni. Lo sviluppo della tecnologia ha reso possibile il collegamento alla rete su qualsiasi dispositivo elettronico, che si tratti di una stampante o di una lavatrice.

Si afferma, dopo vari anni di sviluppo, negli anni ‘90 come forma di comunicazione, come fenomeno sociale e culturale, come strumento di intrattenimento e, soprattutto in questo periodo caratterizzato da un’epidemia mondiale, come strumento di lavoro e studio.

La storia di internet inizia nel 1968, anno in cui il National Physical Laboratory riuscì a realizzare la prima rete telematica, rivoluzionaria rispetto alle tradizionali reti di comunicazione. Il tutto fu ben visto dall’ARPA, un’agenzia per i progetti avanzati del dipartimento di difesa, la quale decise di sponsorizzarlo, in modo tale da poterlo applicare in ambito militare e strategico. Nel 1969 quattro diverse università americane decisero di aprire quattro nodi per questa rete denominandola ARPANET che, ufficialmente, rappresenta la prima rete di scambio di dati con una grande estensione geografica. 

L’estrema facilità di utilizzo di ARPANET consentì la sua applicazione non solo come strumento di calcolo ma anche come strumento di comunicazione: molti ricercatori, anche geograficamente molto distanti fra loro, si scambiavano messaggi elettronici in modo tale da potersi confrontare nelle loro ricerche.

Gli inizi degli anni ‘70 furono caratterizzati dall'utilizzo sempre più diffuso delle rete: molte università infatti, riconoscendo la grande praticità che veniva offerta da questo servizio così innovativo, decisero di mettere a punto dei protocolli di rete, in modo tale da poter programmare i diversi calcolatori per la loro comunicazione. Il protocollo più famoso, che rimane ad oggi la base della comunicazione su internet, è TCP/IP. L’utilizzo di quest’ultimo favorì la connessione a moltissime reti le quali, nel loro insieme, presero il nome di internet.

Grazie a questo sistema nel 1971 venne inviata la prima storica mail: come viene fatto anche oggi, venne utilizzato il simbolo “@” per identificare il ricevente del messaggio. La prima pagina Web invece venne pubblicata nel 1991, il cui contenuto era una spiegazione di cosa fosse il World Wide Web. Sempre nello stesso anno venne lanciato il primo motore di ricerca.

Oggi internet vanta più di quattro miliardi di persone connesse ogni giorno. La rete oggi è un mezzo di comunicazione in grado di sconfiggere qualsiasi barriera.