Publiacqua e i condomini. ‘Dopo la multa si passerà ai contatori singoli’

Redazione OK!Mugello

Publiacqua e i condomini. ‘Dopo la multa si passerà ai contatori singoli’

Publiacqua e i condomini. ‘Dopo la multa si passerà ai contatori singoli’
06/07/2019

È da sempre una questione annosa. Ossia quella che riguarda come agire nei confronti dei condomini che si trovano con situazioni di morosità per le bollette dell’acqua.

Per questo Publiacqua è stata multata da dall’antitrust per due milioni di euro per pratiche ritenute aggressive nel recupero delle morosità. Cioè per l’eventualità di staccare la fornitura a tutto il condominio se vi sono dei condomini morosi.

Ora la società idrica sta correndo ai ripari. Da una parte ha presentato un ricorso al TAR del Lazio; dall’altra (nell’attesa di conoscerne l’esito) si lavora nella prospettiva sperimentare contatori intelligenti e promuovere le utenze singole. Cioè contatori che siano in grado di controllare i pagamenti dei singoli utenti (e non più solo del condominio in generale).

Oggi (sabato 6 luglio) in un articolo sulla Nazione il responsabile della comunicazione di Publiacqua, Matteo Colombi, spiega che in questi anni si è ridotta la morosità dal 3,8% al 3% facendo risparmiare cittadini circa due milioni di euro, ma garantisce che il costo della multa (se ricorso all’antitrust non sarà accolto) verrà pagato dalla società e non scaricato sui cittadini. Per il futuro, però, si pensa di orientarsi contatori singoli che possano garantire un più diretto rapporto con gli utenti morosi.

Se guardiamo i dati, possiamo vedere che le utenze condominiali di Publiacqua solo in totale quasi 44mila, e di queste circa la metà (ossia il 48%) sono state destinatarie di un sollecito (cioè non sono state in regola con i pagamenti), in 120 casi si è arrivati alla riduzione del flusso e in solo otto casi anche al distacco con l’asportazione del contatore.

Con i nuovi sistemi, se saranno veramente implementati, si potrà rivalersi sull’utente singolo e non più sul condominio.

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA