Pontassieve shock: Sputa ad una ragazza per il colore della pelle.

Martina Stratini

Pontassieve shock: Sputa ad una ragazza per il colore della pelle.

Pontassieve shock: Sputa ad una ragazza per il colore della pelle.
01/04/2019

La denuncia dell’increscioso atto parte da una nota Facebook del Sindaco di Pontassieve Monica Marini. Secondo quanto riportato sui Social dal Primo cittadino il fatto si sarebbe verificato questa sera (Lunedì 1 Aprile 2019) presso la Stazione ferroviaria di Pontassieve quando un individuo (non è ancora possibile sapere l’identità) avrebbe sputato addosso ad una studentessa di Pontassieve a causa del colore della sua pelle con l’aggravante che l’avrebbe invitata a lasciare l’Italia.

Il Sindaco ha inoltre aggiunto di essere stanca di questi eventi e di aver già chiamato la ragazza per scusarsi, in nome della carica istituzionale da lei ricoperta, dell’accaduto.

Questa la dichiarazione integrale del Sindaco Monica Marini:

“Credevo che con l’episodio occorso allo chef di Nura qualche anno fa a Pontassieve si fosse toccato il fondo, evidentemente continuo a essere un’inguaribile ottimista in un paese sempre più incattivito. Stasera alla stazione di Pontassieve una persona ha sputato addosso a una studentessa, nostra concittadina, per via del colore della sua pelle, invitandola ad andarsene dall’Italia. Ho appena chiamato la ragazza, che conosco da tempo, per portarle la vicinanza mia e di tutta la città. Ho sentito dolore, rabbia, sentimenti che non merita di provare. Non ti abbattere, non sei sola contro questo schifo. Lo schifo di chi fa campagna elettorale cavalcando l’onda di questi rigurgiti subumani, ammaliando persone fragili con pulsioni violente, ma col Vangelo in mano. Scusatemi ma credo in un’altra idea di mondo, credo nella Pontassieve colorata e antirazzista che ho l’onore di governare. Cammina a testa alta, amica. Non smettere mai.”

Martina Stratini


Determinata, realista e ambiziosa. Amo il settore del giornalismo per il quale sto studiando all'Università di Scienze Politiche "Cesare Alfieri" di Firenze con ramo in "Studi in Comunicazione". Sono redattrice della rivista "Edera: La Cultura Cresce ovunque" mensile cartaceo per ragazzi ideato, realizzato e distribuito nelle edicole da un gruppo di ragazzi fiorentini. Sono anche responsabile stampa della squadra di calcio femminile Vigor CF, con sede a Rignano sull'Arno. Sono appassionata di fotografia ed il mio sogno nel cassetto è quello di lavorare un giorno in radio e/o in televisione.

8 commenti

  1. Lucia Bonanni ha detto:

    Il fatto é davvero increscioso, mi dispiace molto per la ragazza alla quale va la mia solidarietà.
    A seguito di certi accadimenti si potrebbe anche dire: San Piero a Sieve shock dato che a me hanno sputato più volte e piú persone… i soliti “poveri ragazzi’ a cui la società attuale tutto dá e tutto permette! Ed io ho giá una certa etá,sono italiana e di pelle chiara. La maleducazione non conosce limiti!

    1. FCMugello ha detto:

      esattamente ha centrato il nocciolo della questione. Strumentalizzazione politica e subdola ma solo se avviene e se fa comodo segnalare. Tipo il lancio di uova per intendersi…mai considerato finchè non hanno colpito una ragazza con il colore della pelle giusto per farne mera strumentalizzazione politica.
      chissaà..magari scopriremo che il vile autore del gesto a Pontassieve ha pure lui un babbo consigliere di una certa parte politica che da anni governa quel territorio. Rignano è molto vicino.

  2. FCMugello ha detto:

    la sindaca di pontassieve ha fatto bene a difendere la ragazza e rimarcare il senso dell’antirazzismo. Brava. Peroò va pure detto che il partito cui appartiene ha fino ad oggi “sputato” nel viso agli italiani, in particolare a chi(visto si parla di pelle ed è brutto) la pelle ce l ha bianca. L’ipocrisia elettorale è questa, difendere giustamente una ragazza per il suo colore della pelle ma aver sputato fino ad oggi sulle persone che ne hanno un’altra. Non siamo forse tutti uguali e senza pelle???

    1. Cittadino disinformato ha detto:

      Quali sarebbero gli “atti di razzismo” verso i bianchi” o verso gli “Italiani” che questo partito avrebbe commesso?
      me li racconta, per favore?

    2. Catia ha detto:

      Mi scusi ma cosa centra il partito dalla quale il sindaco tiene….qui si parla di un atto molto brutto verso un ragazza e lei ancora con i soliti discorsi di Salvini e che balle non ne possiamo più

  3. Gianf. ha detto:

    Perchè “non è dato sapere il nome” ed invece quando fatti di cronaca coinvolgono uomini in divisa viene pubblicato nome cognome e codice fiscale!? Tutta la mia solidarietà alla ragazza!

  4. Natalino ha detto:

    Gli squilibrati o deceleration o disonesti sono ovunque, bisogna saperli riconoscere, isolarli, scoraggiarli.
    Anziché generalizzare.
    Purtroppo la società in cui siamo ha insegnato prevaricazione, furbizia, corruzione e non creazione e condivisione di un vivere comune.
    Riflettiamo
    Natalino

  5. Giovanni Ponti ha detto:

    Io continuo a essere nella convinzione che le mamme degli imbecilli sono incinte troppo spesso . Bisogna farsene ragione. Sono sempre le persone per bene a farne le spese. Bene ha fatto la Sindaca di Pontassieve a dimostrare che, per fortuna, un po’ di buonsenso esiste ancora.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA