Bilancio preventivo. Anche a Dicomano sconti Tari per chi differenzia

Redazione OK!Mugello

Bilancio preventivo. Anche a Dicomano sconti Tari per chi differenzia

Bilancio preventivo. Anche a Dicomano sconti Tari per chi differenzia
02/04/2019

Dicomano: ok a bilancio previsione 2019, chi fa raccolta differenziata risparmia. Sconti Tari, retta nido leggera, lavori antisismici a palestra e percorso ciclopedonale a Piandrati. Ecco la nota di presentazione da parte dell’amministrazione:

Ammonta complessivamente a oltre 9 milioni d’euro il bilancio di previsione 2019 del Comune di Dicomano. Lo ha approvato nei giorni scorsi il Consiglio comunale.
La Tari, tassa sui rifiuti, registra un lieve ritocco, dello 0,14%, per gli investimenti relativi all’introduzione del sistema “porta a porta”. Ma i cittadini che fanno la raccolta differenziata hanno un netto risparmio. Con l’applicazione degli sconti – 10% o 20% sulla componente variabile della tariffa in base ai casi e parametri previsti – chi differenzia correttamente può ottenere un risparmio fino a oltre il 9%, mentre invece chi produce rifiuti e non differenzia quest’anno paga leggermente di più. Se si prende ad esempio una famiglia di 4 componenti con un’abitazione di 70 metri quadri, nel raffronto anni 2018-2019, il taglio in bolletta è pari a -9,75% per una raccolta differenziata “perfetta” (sconto 20% su parte variabile) e di -3,35% se “buona” (sconto 10% su parte variabile), mentre la bolletta è più salata, del 2,34%, se la raccolta differenziata non viene effettuata. Bolletta più leggera, tra -3,78% e -8,36%, sempre nel raffronto tra gli anni 2018 e 2019 e con gli sconti del 10 e 20% applicati su parte variabile, per le attività produttive, commerciali e artigianali virtuose, cioè che fanno correttamente la raccolta differenziata.
Il risparmio è ancora più netto, sia per le famiglie che per le attività economiche, nel raffronto tra il 2014 e il 2019, dopo l’introduzione della tariffa puntuale. Ed infatti, rispetto a cinque anni fa, la solita famiglia di 4 persone che vive in una casa di 70 metri si vede un taglio della tassa da un minimo del 14% a un massimo, se fa bene la raccolta differenziata, del 23,51% – ma pagano di meno anche famiglie da uno a sei o più componenti -, mentre un’attività economica (negozi abbigliamento e calzature, attività artigianali, ristoranti, trattorie, pizzerie, bar, caffè, pasticceria) si ritrovano una tassa ridotta che va da -6/7% a, con corretta raccolta differenziata, -15/16% circa.
Ulteriori agevolazioni Tari sono state fissate nel Bilancio di previsione: sconto del 40% per 3 anni per chi apre un’attività commerciale in un fondo sfitto; esenzione totale per superfici adibite a sport per le associazioni consorziate col Comune; sconto del 20% sulla parte variabile della tariffa per le attività di ristorazione che sostituiscono posate in plastica e tovaglie e tovaglioli di carta con tovagliato.
Resta leggera la retta del nido: le famiglie con bambini che frequentano il servizio beneficeranno quest’anno di una riduzione tariffaria del 25%, in virtù dei fondi assegnati al Comune dal Fondo ministeriale istituito nel 2017 (Piano nazionale infanzia 0-6 anni). Per i servizi e i bisogni sociali è prevista una spesa di 306.000 euro, con un aumento dei conferimenti comunali alla SdS di oltre 26.000 euro rispetto al 2014.
Riguardo ai lavori pubblici, quest’anno sarà eseguito l’intervento di miglioramento sismico della palestra della scuola, circa 248.000 euro, e verrà realizzato il percorso ciclopedonale in località Piandrati, 282.000 euro circa. Al termine dei campionati calcistici prenderanno avvio i lavori di manutenzione al campo sportivo Foresto Pasquini.

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA