170 anni dal 1849. Si ricorda anche un dicomanese

Aldo Giovannini

Sepolto nell'Oratorio di Sant'Onofrio a Dicomano

170 anni dal 1849. Si ricorda anche un dicomanese

170 anni dal 1849. Si ricorda anche un dicomanese
15/05/2019

Nella foto (qui sopra): Il settecentesco Oratorio di Sant’Onofrio a Dicomano dove sono sepolti i resti di Antonio Baldini – In occasione del 170 °Anniversario dell’anno 1849 chiamato l’Anno delle “Democrazie – la Romagna Toscana tra la Repubblica Romana e il Governo Guerrazzi”, sabato 18 e domenica 19 maggio 2019, nel Palazzo Pretorio della Terra del Sole (Castrocaro) avrà luogo un grande convegno con la presenza di Annita Garibaldi Jallet, presidente dell’Associazione Nazionale Veterani e Reduci Garibaldini.

Il programma molto intenso, che inizierà alle ore 9,30, prevede le relazioni di alcuni docenti fra cui il dott. Pietro Caruso, dott.ssa Silvia Bartoli, prof. Fabio Bertini, dott.ssa Alessandra Maltoni (discendente di “gnarata” uno dei salvatori di Giuseppe Garibaldi) e il Colonnello Antonino Zarcone.

La locandina del convegno risorgimentale a Castrocaro Terme Terra del Sole.

Successivamente sempre nel Palazzo Pretorio di Terra del Sole, avrà luogo l’inaugurazione della mostra dei cimeli storici e documenti del periodo della Repubblica Romana e del Governo provvisorio Toscano alla presenza di Annita Garibaldi Jallet.

Nel pomeriggio, alle ore 15 si svolgerà una cerimonia dove il Mugello è ben ricordato. Infatti avrà luogo la commemorazione del Capitano Antonio Baldini, doottore farmacista, di Dicomano, eroe risorgimentale, ufficiale della Guardia Civica Toscana, con la deposizione di una corona d’alloro presso la lapide posta sul luogo della fucilazione ad opera delle truppe austriache, di cui lo scrivente di queste note ne tracciò una lunga biografia sul mensile “Il Filo” in occasione del 150° anniversario dell’Unità d’Italia (2011).

La lapide posta sulla facciata dell’Oratorio di Sant’Onofrio che ricorda il sacrifico del dott. Antonio Baldini fucilato a Forlimpopoli dagli austriaci il 19 maggio 1849.

Il convegno di sabato 18 maggio 2019 terminerà con un corteo di accompagnatori in costume storico risorgimentale che dal museo di San Domenico di Forlì si porteranno al “Palazzo del diavolo” situato a Castrocaro Terme Terra del Sole, prima tappa della trafila garibaldina in terra di Toscana, prima che nel 1926 i comuni della Romagna Toscana, fra cui Castrocaro Terme, vennero staccati dalla Provincia di Firenze ed incorporati in quella di città. Il tutto terminerà domenica 19 maggio 2019 alle ore 9 con la “Pedalata Garibaldina” dal Museo San Domenico di Forlì verso la casa di don Giovanni Verità a Modigliana. Molti sono gli Enti e le Associazioni che hanno organizzato, allestito e aderito questo evento e fra questi ricordiamo anche il Comitato Mugellano e Val di Sieve per il Risorgimento. Fra i diversi comuni c’è anche il patrocinio del Comune di San Godenzo e naturalmente di Dicomano paese natio del martire dott. Antonio Baldini.

(foto e archivio A.Giovannini)

Aldo Giovannini


Redattore . Nato a Borgo San Lorenzo nel 1940; giornalista fin dal 1954; autore di circa diecimila articoli di arte, storia, cultura, folclore, costume, sport, vita sociale, civile, religiosa, politica. Appassionato di storia del Mugello, ha dato alle stampe dodici volumi su Borgo San Lorenzo in particolare e sul Mugello in generale. Detiene in archivio 90 mila immagini, dal 1860, di tutto il territorio.

Un commento

  1. Ugo ha detto:

    Grazie Aldo, sempre vigile e presente
    Ugo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA