Anche Sgarbi alla mostra di N​ikla Biagioli. Dal Mugello al Veneto con la sua arte digitale!

Cultura
visibility1625 - sabato 21 novembre 2020
di Aldo Giovannini
Più informazioni su
Il critico d’arte Vittorio Sgarbi alla mostra dell’artista mugellana
Il critico d’arte Vittorio Sgarbi alla mostra dell’artista mugellana © N.c.

In momenti in cui la cultura e l'arte sono state relegate quasi nel dimenticatoio (quanti eventi sono stati sospesi o annullati!) in attesa di tempi migliori, per questa maledetta pandemia che ha stravolto tutto, non possiamo non ricordare a tutti gli amici e gli estimatori, l’artista Nikla Biagioli, fiorentina di nascita ma mugellana d’adozione, che è stata l’unica pittrice toscana invitata recentemente ad una collettiva artistica in provincia di Treviso, come gentilmente ci è stato comunicato dalla cara amica Elisabetta Mereu, giornalista, scrittrice, critica d’arte.

“ - La sua è una personalità poliedrica: ha iniziato a dipingere da bambina e ha continuato come autodidatta, fino alla sua prima mostra a 14 anni. In oltre 60 anni di carriera ha spaziato dalla ceramica alla scultura, dalla scrittura alla pittura. In questo ambito, nel 2005, ha sostituito i pennelli con il mouse del computer-“. Nikla Biagioli infatti è un’esponente della Digital Art italiana, tecnica nata in America nel 1950 ma arrivata nel nostro Paese da pochi decenni.

«In quest’arte non ci sono canoni stabiliti - dice - ed è affascinante perché offre ulteriori possibilità creative ed è totalmente interattiva con lo spettatore. Mi ci sono appassionata fin dal primo lavoro “Dualità”. Una volta finiti i dipinti li faccio stampare su tela e poi appongo la firma sull’originale a garanzia di autenticità.”

Con grande orgoglio anche dei suoi concittadini di Barberino del Mugello l’artista, dicevamo, è stata l’unica rappresentante della Toscana - fra gli 80 provenienti da tutta Italia - alla 2^ edizione della Fiera del Miniquadro, «Art3 2020» una collettiva svoltasi dal 10 al 23 ottobre 2020, alla galleria d'arte Elle, di Preganziol, vicino a Treviso, con Vittorio Sgarbi ospite d’onore.

“L’arte è ciò che permette ad ogni essere umano di esprimersi - ha detto il famoso critico d’arte italiano - consentendogli una via di fuga da schemi imposti dall’esterno, seguendo solo il proprio istinto e la peculiare creatività, che si manifesta fin da bambini.”

In Veneto Nikla Biagioli ha presentato le opere “Abbraccio d’amore” e “Vizi e virtù”, due tele dominate dal colore rosso, come la passione che mette in ogni sua opera.

“ - E’ stato molto emozionante – dice Nikla Biagioli - incontrare Vittorio Sgarbi e sentire il suo autorevole parere sulle opere presenti perché nelle sue parole che condivido in pieno mi sono riconosciuta e quindi…emozionata!”. I nostri complimenti all’artista mugellana e un grazie ad Elisabetta per avercela fatta incontrare. Nell’arte non si finisce mai di conoscere ed imparare.


Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Nikla.Biagioli ha scritto il 21 novembre 2020 alle 20:34 :

    Mi sono emozionata nel leggere l'articolo, emozioni come può accadere al primo incontro d'amore: farfalle nello stomaco! Grazie "ok!Mugello" e grazie Elisabetta. Rispondi a Nikla.Biagioli