"I concerti al cenacolo" approdano in Valdisieve. Il programma

"L’Homme Armé" porta avanti questa rassegna dal 1994 ed è la più longeva rassegna annuale di musica antica in Toscana

Cultura
visibility77 - venerdì 16 ottobre 2020
di La Redazione
Concerto
Concerto © Tiago Zaniratti

L’edizione 2020 de «I Concerti al Cenacolo» si svolgerà dal 15 al 24 ottobre, non solo nella sobria e suggestiva sala del Cenacolo di Andrea del Sarto nel Museo di San Salvi, ma anche in altri significativi luoghi d’arte di Firenze, nonché Valdisieve e Valdarno Fiorentino.

Il concerto inaugurale del 15 ottobre, inizialmente programmato al Cenacolo di San Salvi, è stato spostato nel più capiente Auditorium di Sant’Apollonia. Qui giovedì 15 ottobre alle 21 (in occasione della Festa della Toscana 2019) l’Ensemble "L’Homme Armé" diretto da Fabio Lombardo (Rossana Bertini, soprano; Marta Fumagalli, mezzosoprano; Andrés Montilla Acurero, tenore; Riccardo Pisani, tenore; Gabriele Lombardi, baritono) presenta "Quel dolce foco. Il madrigale nella Firenze del Cinquecento", con musiche di Philippe Verdelot, Jacques Arcadelt, Costanzo Festa, Francesco Corteccia. Verrà replicato venerdì 16 a Reggello e sabato 17 alla Certosa di Firenze, sempre alle 21.

L’Associazione "L’Homme Armé" porta avanti questa rassegna dal 1994 ed è la più longeva rassegna annuale di musica antica in Toscana. Questi i luoghi e gli appuntamenti dove si svolgeranno i concerti: sala del Cenacolo di Andrea del Sarto nel Museo di San Salvi (domenica 18), la Pieve dei Santi Pietro e Paolo a Cascia (Piazza S. Pietro 2, Reggello; 16 ottobre), la Certosa di Firenze (Via della Certosa 1, 17ottobre), la Pieve di San Lorenzo a Borgo San Lorenzo (24 ottobre) e l’Abbazia dei Santi Salvatore e Lorenzo a Settimo (meglio nota come Badia a Settimo; 23 ottobre). I concerti sono a ingresso libero, salvo quello di Marco Mencoboni al Museo di San Salvi. Tutti gli eventi si svolgeranno nel rispetto delle norme anti-contagio.

Lascia il tuo commento
commenti