Commemorazione dell'eccidio di Crespino sul Lamone

Cultura
visibility209 - martedì 14 luglio 2020
di Aldo Giovannini
Più informazioni su
La locandina della cerimonia
La locandina della cerimonia © N.c.

Dopo la cerimonia dello scorso venerdì 10 luglio 2020 a Padulivo in comune di Vicchio di Mugello nel ricordo dell’eccidio del 1944 quando furono uccisi dai tedeschi 15 innocenti, in questa settimana verrà celebrata la “Giornata della Memoria” a Crespino sul Lamone a cura del Comitato Onoranze Caduti Civili di Crespino, in ricordo dell’eccidio del luglio del 1944 quando per rappresaglia, dopo l’uccisione di 4 tedeschi in fuga, furono uccise 44 persone del territorio.

Il programma delle cerimonie inizierà venerdi 17 luglio alle ore 20 davanti al Monumento Ossario (opera progettata dal prof. Mario Bini di Borgo San Lorenzo nel 1946), con una serata di preghiera e la Santa Messa. Per tutti gli interessati il programma clou di domenica 19 luglio 2020, è il seguente; ore 9,30 ritrovo delle autorità istituzionali in piazza “Don Fortunato Trioschi” (questo vecchio prete fu uno dei 44 martiri), con i relativi gonfaloni e rappresentanti, mentre i familiari dei caduti, popolo, associazioni, Banda di Popolano sono invitati a ritrovarsi al Tempio Ossario dove saranno indirizzati dai volontari negli appositi spazi dedicati; ore 10, corteo informale al Tempio Ossario di tutti i rappresentanti; ore 10,15 rito dell’Alza Bandiera, saluto della presidente del Comitato Onorcaduti Irene Alpi e della Vice Sindaco di Marradi Vittoria Mercatali. A seguire interventi delle rappresentanze istituzionali presenti. Orazione ufficiale tenuta dal presidente dell’Istituto Storioco della Resistenza e dell’età contemporanea dott. Giuseppe Matulli. Presenzierà alla cerimonia l’On. David Ermini, Vice Presidente del CSM; ore 11 liturgia Eucaristica celebrata da S.E. Mons. Mario Toso, Vescovo di Faenza e Modigliana. La cerimonia terminerà con l’Onore ai caduti. Il Comitato organizzatore richiede la massima collaborazione per poter attuare le misure previste dal protocollo antivirus.


Lascia il tuo commento
commenti