Anna Meacci a Barberino. Lo spettacolo 'raccontato' da Massimiliano Miniati

​Tutto esaurito nei giardini del Teatro Corsini a Barberino e domenica 12 luglio replica nei giardini di Galliano

Cultura
visibility1151 - sabato 11 luglio 2020
di Massimiliano Miniati
Più informazioni su
Anna Meacci
Anna Meacci © Massimiliano Miniati

Straordinario successo per Anna Meacci in "Lascio la mia anima alle Donne. Storia di Olympe de Gouges". Grandissimi applausi hanno risuonato nel giardino del Teatro Corsini per il primo degli appuntamenti con l'eccezionale Anna Meacci che replicherà la performance Domenica 12 Luglio ai Giardini di Galliano.

La lezione-spettacolo dedicata ad Olympe de Gauges che sarebbe dovuta andare in scena il 13 marzo scorso, ha aperto il cartellone estivo proposto da Catalyst, 40 spettacoli spalmati in due mesi e mezzo che comprendono tutte le forme di intrattenimento. Reduce dai “tutto esaurito” degli appuntamenti al Teatro Corsini della prima parte della stagione, Anna Meacci questa volta ha scelto una scrittrice vissuta durante la rivoluzione francese per raccontare storie di donne di diritti e di libertà. Il quarto appuntamento di Personae è dedicato a tutte le donne che si sono battute a difesa dei loro diritti con il racconto della vita di Olympe de Gouges drammaturga ed attivista decapitata durante la rivoluzione francese. Celebre per gli scritti femministi ed abolizionisti, nel 1791 (due anni prima di essere ghigliottinata ) pubblicò la dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina in cui dichiarava l’uguaglianza politica e sociale tra uomo e donna.

La formula ormai collaudata con successo della lezione-spettacolo funziona perfettamente anche per l'eroina francese, forse la meno conosciuta tra i personaggi scelti dalla Meacci (Artemisia Gentileschi, Socrates, Meucci) ma non per questo meno interessante, ed Anna la racconta con un trasporto che coinvolge il pubblico che aveva completamente esaurito i posti (purtroppo pochi) disponibili per il rispetto delle distanze, e che ha regalato all'interprete di film come "L'Universale" gli applausi sinceri di chi ha veramente apprezzato ciò che ha visto.

“„Le donne avranno pur diritto di salire alla tribuna, se hanno quello di salire al patibolo.“ furono le ultime parole di Olympe prima di essere ghigliottinata , citando l'articolo X della sua Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina e ribadendo così le proprie idee in favore dell'uguaglianza sociale tra uomini e donne.Un personaggio “Scomodo” che nel 1788 pubblicò le Réflexions sur les hommes nègres in cui prendeva posizione contro la schiavitù, e nel 1791 la Dichiarazione dei diritti della donna e della cittadina. Il 3 Novembre 1793 fu giustiziata perché si era opposta all'esecuzione di Luigi XVI e pare avesse attaccato il Comitato di Salute Pubblica .

Una serata interessantissima che ci ha fatto scoprire un personaggio storico veramente eccezionale e che ha confermato l'affetto che il popolo che segue il teatro in mugello nutre per questa straordinaria attrice che sarà nuovamente in scena (questa volta per un massimo di 50 persone) ai giardini di Galliano domenica 12 luglio.

Anna Meacci con "Lascio la mia anima alle Donne. Storia di Olympe de Gouges".
GALLIANO Giardini Pubblici ingresso da via Gioacchino Rossini. Posti limitati per 50 spettatori

Lascia il tuo commento
commenti