Riusciranno le scuole paritarie (anche del Mugello) a sopravvivere? Popolo della Famiglia interviene

Cultura
visibility510 - venerdì 22 maggio 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
scuola
scuola © N.c.

Il Popolo della Famiglia del Mugello interviene sulla questione delle scuole paritarie, che appaiono in grave crisi e rischiano di non riuscire a superare l'emergenza coronavirus. Nel rilanciare il loro intervento ci chiediamo quali siano le difficoltà e la situazione delle scuole paritarie presenti in Mugello. Loro, che spesso hanno anche partecipato a costruire la storia dei nostri paesi, riusciranno a rimanere in piedi? Intanto dal Popolo della Famiglia affermano: Scriviamo a seguito dello storico sciopero delle scuole paritarie pubbliche che intendeva ricordare a tutti la presenza in Italia di 12500 scuole paritarie con quasi 900.000 ( novecentomila ! ) studenti, e sopratutto il fatto che almeno 1/3 di esse se non verranno sostenute adeguatamente dal Governo saranno costrette a chiudere e questo potrebbe costare fino a 2 miliardi di costi e migliaia di persone licenziate.
La risposta del Governo è ridicola infatti pare che quello che verrà messo a disposizione saranno poche decine di milioni a fronte di un risparmio per lo stato di miliardi ! Il Popolo della Famiglia del Mugello intende manifestare la sua vicinanza alle scuole paritarie presenti sul territorio lamentando che si assiste ad una presa in giro a danno delle famiglie.
Infatti oltre al danno, la beffa, perchè nel decreto ci sono errori che tradiscono una visione ancora ideologica della scuola, si parla infatti di scuole paritarie dell'infanzia a gestione pubblica o privata, ignorando la legge 62/2000 che inserisce tutte le scuole dello stato, comunali o private nel sistema pubblico.
Purtroppo nel Governo non si trova chi pianga una lacrima per le sorti almeno dei dipendenti, e nemmeno si prova a mettere in crisi il manovratore per questo, si preferisce raccogliere altre bandiere più....premianti.

Lascia il tuo commento
commenti