Materia di donne. Un laboratorio a San Godenzo

Cultura
visibility696 - sabato 01 febbraio 2020
di Lisa Baroncelli
Più informazioni su
Laboratorio
Laboratorio © Lisa Baroncelli

L’Associazione Auser di San Godenzo propone la terza edizione del laboratorio autobiografico dal titolo ‘Materia di donne’. Il laboratorio, rivolto a tutte le interessate del comune e non, prevede sei incontri, dalla cadenza quindicennale, presso i locali dell’Auser di San Godenzo in Vicolo del Frantoio, 8.

Il primo incontro è fissato per martedì 4 febbraio, dalle 17 alle 19. Il laboratorio è stato ideato e verrà condotto dalla psicologa Claudia Rosi e dall'antropologa Rachele Venturin dell'associazione Tessere Culture di Pontassieve:

“Sarà un momento di incontro e di confronto per un gruppo di donne di diverse età e provenienze - dicono Claudia Rosi e Rachele Venturin, “attraverso l'utilizzo di metodologie artistiche e del racconto autobiografico, condivideremo le nostre esperienze in un clima di fiducia e di ascolto non giudicante. Ci prenderemo consapevolmente cura di noi, condividendo la ricchezza delle nostre esperienze di vita, ascoltando i tesori nascosti in quelle delle altre e ragionando criticamente insieme di temi come l'amore, la solitudine, il rapporto con il nostro corpo, i ruoli sociali, i cambiamenti e l'amicizia”.

“Si tratta di un momento dal confronto generazionale, - precisa il presidente dell’Auser, Giovanna Conforti - ci aspettiamo la presenza di donne da età molto diversa: da 80 anni a 50 anni, ognuna con un proprio vivere quotidiano. Mondi paralleli, distanti e molto diversi. Sarà inoltre un momento d’integrazione per la presenza di cittadine straniere, persone molto attive sul territorio nelle tante associazioni”.

Nel corso degli anni l’Auser di San Godenzo ha presentato tanti tipi di progetti e corsi. Da quello culinario a quello di realizzazione di pigotte, bambole donate all’UNICEF in sostegno dei bambini. “In ponte ci sono altri progetti, conclude Giovanna Conforti - di cui avremo modo di parlare più avanti”.

Per chi fosse interessato, ricordiamo di contattare la sede dell’Auser di San Godenzo.

Lascia il tuo commento
commenti