Ecco i vincitori del premio Dino Campana online. Sabato 25 a Palazzuolo la premiazione

Cultura
visibility849 - sabato 18 settembre 2021
di Redazione
Più informazioni su
Gianbattista Zambelli
Gianbattista Zambelli © N.c.

Giambattista Zambelli con l’opera “Nonno perché?” si aggiudica il Premio Letterario Campana on line, davanti a Patrizia Socci “Nostalgia” ex aequo per il terzo posto Grazia Ciampaglione con l’opera “Casa Vuota” e Alberta Tedioli “Verdivinità”. Anche il Premio Speciale per la musicalità di “Opera In-Stabile” titolato ad “Emilio Betti” va a Giambattista Zambelli.

Diploma di merito anche per: Lucio Gibin, “La Noia”, Emanuela Dalla Libera, “Leggendo un poeta”, Francesco Bertaccini, “Corniolo”, Eleonora Ronconi, “Nobiltà smisurata”, Osvaldo Crotti, “La forza cede alla fragilità della vita”, Biagio Tondo, “Indietro a Marradi”, Claudio Mecenero, “Solitario Amplesso”, Sabrina Poggiolini, “Perdonami, Martina Capelli, “Noi Ombre”, Francesco Giordano, “Respirando di nascosto”.

La cerimonia di Premiazione dell'edizione 2021 del Concorso Nazionale ispiratoa “Dino Campana” nel segno del 700° anniversario della morte di Dante Alighieri si svolgerà sabato 25 settembre a Palazzuolo con inizio alle ore 11,00 nella Piazza “Ettore Alpi” antistante il Palazzo Comunale alla presenza del Sindaco e Presidente dell’Unione dei Comuni del Mugello, Phil Moschetti e dei giurati: Rodolfo Ridolfi (Presidente, direttore di Free News), Mirna Gentilini (Presidente Centro Studi “Enrico Consolini”), Giancallisto Mazzolini (Accademia degli Incamminati), Pape Gurioli (Compositore-Musicista) Sandro Cosmai (di Opera-In-Stabile), Federica Balucani (Soprano), Barbara Betti (Musicista), Gianna Botti (Scrittrice), Stefano Mercatali (pittore), Riccardo Monopoli (Attore-Regista), Massimo Scalini (Psichiatra).

La ottava edizione del prestigioso premio letterario arriva a Palazzuolo Sul Senio città di Maghinardo Pagano che Dante definisce il lioncel dal nido bianco (Inf., XXVII, vv. 49-51) e luogo campaniano legato alla relazione fra Campana e l’Aleramo, dopo le edizioni di Faenza 2020 Palazzo Manfredi, di Modigliana, 2019, Marradi “Centro Enrico Consolini” 2018, Borgo San Lorenzo “Villa Pecori Giraldi” 2017, Brisighella “L’Infinito” 2016, Firenze Palazzo Panciatichi nel 2015 e Caffè letterario “Le Giubbe Rosse” nel 2014.

Le opere vincitrici saranno lette da: Riccardo Monopoli e Ugo De Vita, ospite per la prima volta della manifestazione come Elisabetta Costantini Pelosini maestro d’orchestra che consegnerà il Premio “Emilio Betti” di Opera In Stabile.

Lascia il tuo commento
commenti