Omicidio di Via di Rocca Tedalda. Fermato un uomo, è un vicino di casa di Dolfi

Cronaca
visibility609 - martedì 28 luglio 2020
di La Redazione
Più informazioni su
Polizia
Polizia © n.c.

E' stato fermato un uomo dalla polizia di Firenze ritenuto responsabile dell'omicidio di Fulvio Dolfi, l'uomo di 62 anni trovato senza vita e con decine di coltellate sul corpo lo scorso 16 luglio nella sua abitazione di via di Rocca Tedalda.

La persona arrestata è un vicino di casa di Dolfi: il 74enne di origini sarde Bernardino Lai. L'uomo è stato fermato dalla polizia lo scorso venerdì con l'accusa di omicidio aggravato. La notizia del fermo è stata resa nota solo oggi, dopo che il gip ha convalidato il provvedimento e disposto la misura della custodia cautelare in carcere.

Gli inquirenti sarebbero arrivati a lai perché nell'appartamento di quest'ultimo sarebbero state trovate delle tracce di sangue di Fulvio Dolfi. Al momento del fermo il 74enne avrebbe ancor avuto evidenti segni di lotta sul corpo. Alla base della furibonda lite tra Lai e Dolfi ci sarebbero questioni condominiali, ma sono ancora ipotesi.


Lascia il tuo commento
commenti