Covid-19. Secondo la Asl oggi in Mugello nessun nuovo contagio

Finalmente una buona notizia, che non deve però portarci ad allentare le difese e ad abbassare la guardia. Ancora non possiamo permettercelo

Cronaca
visibility3374 - lunedì 06 aprile 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Covid-19 lunedì 6 aprile
Covid-19 lunedì 6 aprile © OK!Mugello

Nessun nuovo contagio in Mugello. Resta invariata da ieri, quindi, la fotografia del numero di mugellani che in queste settimane sono risultati positivi (precisiamo che si tratta di numeri complessivi delle persone risultate di volta in volta positive, comprendenti quindi anche i guariti ed i deceduti): Vaglia 7, Scarperia e San Piero 8, Borgo San Lorenzo 8, Barberino di Mugello 6, Marradi 1, Firenzuola 4, Dicomano 58 (compresi quella della Rsa Villa S. Biagio), Vicchio 7 (due dei quali, precisa il sindaco, erano già in ospedale e uno si trovava già in casa per motivi di salute).
Ad oggi si contano 5 decessi in Mugello (una donna 72enne di Dicomano e un uomo di 68 anni di Vaglia - Bivigliano, una donna e un uomo 83enne di Vicchio e il dottor Iannucci che operava a Scarperia e San Piero).

Sono 65 i nuovi casi positivi nei territori dell’Ausl Toscana Centro. Di seguito i dettagli dei nuovi casi positivi suddivisi per provincia.

54 casi in provincia di Firenze
Bagno a Ripoli: 3
Calenzano: 1
Campi Bisenzio: 1
Fiesole:1
Firenze: 41
Lastra a Signa: 1
Pontassieve:1
Reggello: 1
Scandicci: 1
Sesto fiorentino: 1
Signa: 2

Ricoveri: 16
Quarantena a domicilio:38

1 caso in provincia di Pisa:
Castelfranco di Sotto: 1 (ricoverato)

5 casi in provincia di Prato
Carmignano: 1
Montemurlo: 1
Poggio a Caiano: 1
Prato: 2

Ricoveri: 4
Quarantena a domicilio: 1

5 casi in provincia di Pistoia
Monsummano Terme: 2
Pescia: 2
Pistoia: 1
Quarrata: 1

Ricoveri: 2
Quarantena a domicilio: 3

I numeri fotografano la situazione dell’Asl Toscana centro aggiornata alle ore 18 di oggi. L’Azienda sanitaria ricorda che coloro che necessitano di restare in isolamento e non dispongono di condizioni di sicurezza nel proprio domicilio, possono essere accolti in uno degli alberghi sanitari presenti nel territorio. Una misura importante per garantire l’isolamento ed evitare il contagio all’interno della famiglia convivente.

Lascia il tuo commento
commenti