Guidavano in stato di ebrezza. Patenti ritirate a due donne l'altra sera in Mugello

In entrambi i casi hanno urtato e danneggiato auto in sosta, la prima a Borgo e l'altra a Vicchio

Cronaca
visibility3586 - lunedì 13 gennaio 2020
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Carabinieri
Carabinieri © N.c.

Nel corso dei servizi di controllo del territorio, predisposti a tutela della sicurezza stradale, i Carabinieri del Nucleo Radiomobile di Borgo San Lorenzo hanno denunciato due donne, entrambe risultate positive ai controlli con l’etilometro nella giornata di sabato.

La prima, una quarataquattrenne, alla guida di un veicolo, ha prima urtato un’auto parcheggiata nella piazza del Mercato di Borgo per poi essere controllata nel Comune di Scarperia e San Piero a Sieve. Episodio simile a Vicchio. Una trentaseienne ha colpito tre veicoli lasciati in sosta su una pubblica via. Il personale dell’Arma intervenuto in entrambe le circostanze ha rilevato, durante i controlli di rito con l’etilometro, il superamento del limite massimo previsto dalla legge. Nel primo caso tale soglia è stata superata di ben quattro volte; nel secondo caso, quasi di tre. Inevitabile pertanto il ritiro dei documenti di guida e il deferimento per il reato di guida in stato di ebrezza.

A Barberino di Mugello, inoltre, durante i servizi di contrasto ai reati contro il patrimonio, il personale della Stazione ha denunciato due uomini, S.M. e S.F., rispettivamente di ventisei e di trentotto anni, già noti agli uffici di polizia, residenti in Veneto, per essersi impossessati illecitamente di capi di abbigliamento sottratti dai negozi presenti nel centro commerciale, per un valore complessivo di oltre duemila euro. Nell’occorso sono stati recuperati anche gli strumenti utilizzati per rimuovere i dispositivi antitaccheggio, ovvero dei magneti e delle forbici, posti sotto sequestro. Tutto il materiale è stato quindi recuperato. Anche loro sono stati deferiti per rispondere dei reati di furto e ricettazione

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mugelli Giampiero ha scritto il 14 gennaio 2020 alle 16:54 :

    Oramai molte persone hanno perso il senso della misura e della ragione rifugiandosi nell'alcol e nella droga pure genitori che non si riguardano più neppure d'avanti ai figli. questa è la verità che fa rabbrividire chi ancora vive con il buon senso e crede ancora ai valori che purtroppo il progresso e il sistema di falsa libertà invita alla distruzione della persona e della sana società Rispondi a Mugelli Giampiero

  • Gloria natalini ha scritto il 13 gennaio 2020 alle 13:54 :

    Non riesco a capire come alcune persone riescano a fregarsene a tal punto degli altri ,da voler guidare sotto effetto di alcol o droghe...se non importa a loro di sé stessi che pensino agli altri!ma ormai tutto è così..il dolore degli altri è felicità per altri Vergogna!!anche se penso che non riuscirebbero a capire nemmeno questo Rispondi a Gloria natalini