Ragazzo scomparso a Firenze. Ritrovato morto nella sua auto in un fosso, era quasi giunto alla meta

Si tratta di Giacomo Clarke, italo-inglese, 22 anni

Cronaca
visibility66704 - mercoledì 13 novembre 2019
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
L'articolo dei colleghi di RadioSienaTv sul ritrovamento di Giacomo Clarke, la foto dell'auto nel fosso
L'articolo dei colleghi di RadioSienaTv sul ritrovamento di Giacomo Clarke, la foto dell'auto nel fosso © RadioSienaTv

Aggiornamento del 13 novembre: Il ragazzo è stato ritrovato morto all'incirca alle ore 15.30 di oggi (13 novembre 2019) all'interno della propria autovettura nei pressi di Montesigliano (Siena), meta del suo viaggio. Il corpo è stato ritrovato all’interno della sua auto, finita in un fosso. Restano ancora da definire le cause dell'evento. Fonte: RadioSienaTv


Da più di 48 ore i genitori non hanno più sue notizie e hanno deciso di lanciare un appello “Per favore aiutateci a ritrovarlo. Siamo disperati”. Giacomo Clarke, italo-inglese, 22 anni, da poco laureato, doveva partire con la sua auto alle 10 di lunedì mattina, 11 novembre, da Firenze (zona Le Cure), in direzione Siena, ma non è mai giunto a destinazione. Lo attendevano all'agriturismo di famiglia a Montestigliano (SI) dove però non è mai arrivato. L'auto è una Lancia Ypsilon colore grigio, targa CD 849JV.

L'allarme è scattato quando lo zio che lo attendeva a pranzo, non vedendolo arrivare, ha avvisato la madre. Ieri mattina, a 24 ore di distanza dalla scomparsa, è stata presentata denuncia alla Questura di Firenze ed è stato avvisato il consolato inglese.

“Non sappiamo cosa pensare – racconta la madre Luisa Donati – Giacomo ha inviato il suo ultimo messaggio su whatsapp alla 9.56 alla sua ragazza che vive in Inghilterra. Da quel momento il suo cellulare risulta spento. Se qualcuno lo ha visto o ha visto la sua auto per favore lo segnali immediatamente alle forze dell'ordine. Siamo molto preoccupati. Ho visto mio figlio l'ultima volta alle 9.30 di quella mattina. Era tranquillo e sereno e si stava preparando per partire.”

Chiunque avesse informazioni può contattare la redazione di OK!Mugello, che lo metterà in contatto con la famiglia e le autorità

Lascia il tuo commento
commenti