Barbiana, Il Forteto e Bibbiano. Bufera sul convegno che li accosta

Organizzato da cattolici ultra-tradizionalisti e dalla Lega. Previsti interventi del commissario Marzetti e del borghigiano Pucci Cipriani

Cronaca
visibility950 - mercoledì 06 novembre 2019
di Redazione OK!Mugello
Più informazioni su
Previsto anche un intervento del Commissario per il Forteto, Marzetti
Previsto anche un intervento del Commissario per il Forteto, Marzetti © N.c.

Si è scatenata una furibonda polemica intorno ad un convegno organizzato da un gruppo di tradizionalisti cattolici nella città di Bergamo (si terrà a fine mese). Secondo quanto riporta infatti il quotidiano La Nazione sulle pagine della cronaca fiorentina di oggi (mercoledì 6 novembre) il titolo dell'evento 'Da Barbiana a Bibbiano' si è naturalmente prestato ad accuse di strumentalizzazione politica.

L'iniziativa, secondo quanto si legge sul giornale, è promossa da alcuni gruppi tradizionalisti cattolici, ma fa anche riferimento diretto alla Lega (con la partecipazione e l'introduzione di alcuni consiglieri leghisti).

La polemica è esplosa in particolare in Mugello, in quanto tra i relatori troviamo anche il Commissario del Forteto (Jacopo Marzetti), in quanto pare proprio che tra le intenzioni degli organizzatori ci sia quella di legare Barbiana, Il Forteto e Bibbiano. Tra i partecipanti anche il mugellano cattolico ultra-tradizionalista Pucci Cipriani, con un intervento dal tema: 'L'attacco alla famiglia. Dal 'Donmilanismo' allo scandalo del Forteto'.

Come prevedibile molte sono state le reazioni indignate, per il collegamento fatto tra Don Milani, il Forteto e Bibbiano. Tra queste quella del sindaco di Vicchio, Filippo Carlà Campa, che parla di 'squallido paragone' e quella del sindaco di Borgo San Lorenzo, Paolo Omoboni, che chiede al commissario Marzetti di recedere dalla partecipazione.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Enrico Faini ha scritto il 07 novembre 2019 alle 08:09 :

    Se le cose stessero così sarebbe una strumentalizzazione oscena e alquanto disonesta: non esiste ALCUN LEGAME tra don MIlani e Il Forteto, lui era già morto da tempo quando è nato il Forteto. In ogni caso don MIlani non ha mai messo in discussione la famiglia, anzi. Semmai la scuola e le istituzioni dello stato. Aspettiamo comunque di ascoltare gli interventi dei relatori: forse per 'donmilanismo' si intende l'uso strumentale e distorto delle idee di don Milani. Vedremo. In ogni caso grazie a OK Mugello per tenerci informati. Enrico FAini Rispondi a Enrico Faini

  • Daniele Baldoni ha scritto il 07 novembre 2019 alle 05:59 :

    La mia compianta suocera era una insegnante e le sono capitati tanti ex alunni di Don Milani. Ha sempre detto che non sapevano nulla. Del Forteto spero non si butti via l'acqua con tutto il bambino. Fiesoli a parte il Forteto è una bella realtà produttiva. Su Filippo Carlá non voglio dire niente. Rispondi a Daniele Baldoni

  • Claudia Polidori ha scritto il 06 novembre 2019 alle 17:38 :

    Ma dico stiamo impazzendo? Ma il mondo si sta rovesciando,? Don Milani è ed è stato un sole un modello un pedagogista unico Rispondi a Claudia Polidori