Merendine e 'banco' sul monumento alla Resistenza. E il rispetto?

La segnalazione arriva da Borgo, con le foto

Cronaca
visibility2458 - mercoledì 09 ottobre 2019
di Aldo Giovannini
Più informazioni su
La foto
La foto © Aldo Giovannini

In un'epoca dove il rispetto non esiste, non viene insegnato, e l’educazione civica è svanita nel nulla, quindi ognuno fa quel che vuole, uno dei tanti esempi viene dal Monumento alla Resistenza in piazza Martiri della Libertà.

Sono alcuni giorni che dopo l’uscita delle scuole gruppetti di bambini e bambine, con la noncuranza dei genitori o di coloro che sono andati a prelevarli ai cancelli, salgono sopra il monumento, scrivono, gettano cartacce, fanno merenda, qualcuno si dondola pericolosamente sulle figure in bronzo ed altre amenità.

Una volta ci permettemmo di redarguire i bambini in modo naturalmente sereno, calmo; mamma mia, qualcuno si girò prendendoci a male parole. E va bene così e l’Era moderna.

Una domanda alle Autorità Preposte e anche ai dirigenti dell’ANPI: se disgraziatamente si stacca una figura in bronzo e qualcuno si fa male, chi è il responsabile? Resta l’amarezza di una menefreghismo davvero riluttante. Si stava meglio (nel rispetto) quando si stava peggio.

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Luca Artini ha scritto il 19 ottobre 2019 alle 05:09 :

    Sono d'accordo al 100% con chi ha scritto l'articolo. Anzi ti dirò di più ha scritto in modo pulito anche... mentre io direi, se si fa male qualcuno..... gli farei pagare anche il danno oltre alla denuncia per danneggiamento di bene pubblico. Rispondi a Luca Artini

  • Giovanni Cantini ha scritto il 10 ottobre 2019 alle 09:58 :

    Nessuna meraviglia ! Quando , in nome della libertà e del modernismo , si cancellano gli ideali , le ideologie , i riferimenti e i valori fondamentali di una società civile , si hanno questi risultati . Che tristezza ! Poveri genitori ; che cosa trasmetteranno ai loro figli ? Sarà arduo risalire la china , auguri alle nuove generazioni . Giovanni Rispondi a Giovanni Cantini

    Aldo Giovannini ha scritto il 12 ottobre 2019 alle 07:38 :

    L'unica cosa che mi dispiace è che l'ANPI non ha preso posizione. Nemmeno un rigo. Tante cordialita' Aldo Giovannini Rispondi a Aldo Giovannini

  • Carlo ha scritto il 09 ottobre 2019 alle 10:45 :

    Grazie Aldo, ma sono parole al vento. Ognuno fa i c.... suoi!! Rispondi a Carlo

    Aldo Giovannini ha scritto il 12 ottobre 2019 alle 07:42 :

    Caro Signor Carlo, noi non abbiamo nessun timore, saranno altri a vergognarsi. Tante cordialità,Aldo Giovannini Rispondi a Aldo Giovannini

  • Gilberto ha scritto il 09 ottobre 2019 alle 09:47 :

    GENTILE GIOVANNINI, PAROLE AL VENTO. I GIOVANI SI DEVONO.... SFOGARE Rispondi a Gilberto

    Aldo Giovannini ha scritto il 12 ottobre 2019 alle 07:40 :

    La cosa incredibile è che sono stato criticato da alcuni espone di sinistra per aver portato a conoscenza questo triste episodio, mentre sono stato difeso da esponenti di destra. E' proprio vero, il mondo si è capovolto. Tante cordialità, Aldo Giovannini Rispondi a Aldo Giovannini