'Mio figlio e la fidanzata sono stati aggrediti a Borgo'. Sfogo della madre, indagano i Carabinieri

Secondo la denuncia presentata stamani ai carabinieri di Scarperia i fatti sarebbero accaduti sabato sera.

Cronaca
visibility6646 - lunedì 14 giugno 2021
di Redazione
Più informazioni su
Violenza - lite - rissa
Violenza - lite - rissa © Pixabay

Ci ha contattato una madre per raccontarci quanto accaduto sabato sera a Borgo. "Mio figlio - racconta - ha da poco compiuto 18 anni ed era a Borgo con la fidanzata 17enne. Si trovavano fuori da un noto locale del centro quando per futili motivi un ragazzo, che poi ho appreso essere di Barberino, ha attaccato briga ed ha iniziato a picchiarlo insieme ad altri".

"Mancava poco a mezzanotte - continua - ed io ero a Borgo perché avrei dovuto riprenderli per portarli a casa. A un certo punto è arrivata la fidanzata piangendo e chiedendo di correre a vedere. Ho trovato mio figlio nella zona dei bastioni, dove ne frattempo si era spostato, tutto sporco di sangue". 

Secondo il racconto della signora almeno dieci ragazzi sarebbero rimasti coinvolti in questo 'parapiglia' (complice, probabilmente, qualche bevuta di troppo). Anche la fidanzata 17enne, nel tentativo di difendere il fidanzato e dividere i litiganti (la dinamica non è chiara) avrebbe ricevuto dei colpi. 

"Ho messo in auto mio figlio sanguinante - racconta la signora e siamo tornati nella zona dei giardini, a cercare i ragazzi che lo avevano picchiato. E' stato in quel momento che ho visto e attirato l'attenzione di due pattuglie dei Carabinieri, che sono intervenuti ed hanno chiamato l'ambulanza per mio figlio, che è stato quindi portato al Pronto Soccorso". 

Oggi, secondo il racconto della madre, il ragazzo è andato dai Carabinieri di Scarperia per sporgere denuncia. Denuncia nella quale il giovane ricostruisce la dinamica di quanto accaduto. In merito a questa vicenda i Carabinieri spiegano che sono in corso accertamenti sulla dinamica e su quanto successo. 

Episodi in qualche modo simili a Borgo sono accaduto nel novembre 2020 (clicca qui, quando un 26enne fu aggredito in seguito ad una zuffa tra cani ) e nello scorso dicembre (quando un 53enne raccontò di essere stato aggredito da dei ragazzini, clicca qui, e poi ne nacque una rissa)

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Mugelli Giampiero ha scritto il 16 giugno 2021 alle 05:11 :

    piccoli delinquenti che crescono fin dalle elementari oramai sono in aumento per mancanza di famiglia e di una scuola, una scuola che è in disfacimento incapace di gestire socialmente i ragazzi. Le famiglie incapaci di gestire i propri figli dando loro tutto senza niente in cambio; difendendoli pure quando sbagliano invece di dare loro la giusta punizione. Allora se una colpa dobbiamo darla la darei alle famiglie e a questa società e sistema senza regole, diritti e doveri Rispondi a Mugelli Giampiero

  • civile convivente ha scritto il 15 giugno 2021 alle 10:34 :

    E le guardie giurate che dovrebbero controllare le piazze e i locali del Borgo dove erano? Che le pagate a fare? Signora vicesindaco, si, dico a lei che si è fatta vanto dell'accordo che ha stipulato per accontentare alcuni gestori di locali che poi se ne fregano Altamente di controllare i clienti e delle norme sul distanziamento e coprifuochi vari, forse non sarebbe il caso di rivedere certi Accordi e concessioni? Rispondi a civile convivente