L'operazione della Stradale

Si erano intestati 200 auto, che poi cedevano (anche per commettere reati). Multe per 110mila euro

I due lo facevano con il pretesto di una attività di compravendita auto.

Cronaca
visibility1045 - venerdì 11 giugno 2021
di Redazione
Più informazioni su
Polizia
Polizia © Polizia di Stato

Con il pretesto di un’attività di compravendita di auto, un cittadino macedone e un italiano, residenti nella provincia di Firenze, si erano intestati (separatamente) oltre 200 autovetture, che in realtà erano utilizzate da altri, anche per commettere reati di varia natura.

Durante il consueto controllo sul commercio di veicoli, però, la Polizia Stradale di Firenze è riuscita, nei giorni scorsi, a scoprire i due prestanome e individuare 201 auto, anche di elevato valore economico, tutte a loro intestate ma in uso ad altre persone, tra le quali anche dei malviventi che le utilizzavano per trasportare droga.

Sono scattate, quindi, 201 contravvenzioni da 543 euro l’una, per un importo complessivo di quasi 110.000 euro, da pagare entro i canonici 60 giorni, mentre i veicoli verranno cancellati dal Pubblico Registro Automobilistico.

Ma le ricerche dei poliziotti non si sono fermate qui: le due persone sono risultate, tra l’altro, prive di autorizzazione alla vendita e al noleggio di veicoli e, per questo, ulteriormente contravvenzionati per altri 6.000 euro.

 

 

Lascia il tuo commento
commenti