Borgo. 'Non era vaccinato l'operatore per cui il reparto è finito in quarantena'

L'aggiornamento riportato dal Corriere Fiorentino

Cronaca
visibility7731 - venerdì 09 aprile 2021
di Redazione
Più informazioni su
Vaccino
Vaccino © fernando zhiminaicela da Pixabay

Aggiornamento delle 20 - Secondo il Corriere Fiorentino non era vaccinato l'operatore socio sanitario risultato positivo al Covid e per il quale è stato poi messo in isolamento il reparto Medicina B dell'ospedale di Borgo. Se la notizia del Corriere sarà confermata, rimarrà comunque da capire il motivo, se perché non era ancora riuscito a prenotare il vaccino o se per scelta. 

Un intero reparto dell'ospedale di Borgo San Lorenzo (Medicina B) è stato isolato a causa della positività di un operatore, che è stata scoperta mercoledì in tarda serata. Nel reparto al momento del provvedimento c'erano 22 pazienti. Spiegano dalla Asl che al momento a in reparto ne sono rimasti quindici, in quanto alcuni sono stati dimessi (in isolamento a casa) e altri sono stati spostati in albergo sanitario. Sarebbero comunque al momento in corso gli accertamenti per berificare eventuali positività per pazienti e operatori (si è in attesa del risultato dei tamponi).

Ricordiamo che l'ospedale del Mugello è classificato come no-covid (ossia non ha al momento un reparto Covid) e che partecipa allo sforze organizzativo dell'azienda sanitaria ospitando ad esempio gli interventi chirurgici programmati che si dovevano svolgvere in altri ospedali (la cui attività è limitata dall'emergenza Covid).

Lascia il tuo commento
commenti
I commenti degli utenti
  • Paolo ha scritto il 10 aprile 2021 alle 06:46 :

    Voglio sperare che non sia per scelta... perché altrimenti non deve svolgere quel lavoro. Non possono permettersi di rischiare di infettare delle persone che vengono affidate all ospedale per curarsi, rischiando di aggravare la situazione clinica di un paziente. Mi dispiace ma per gli operatori sanitari dovrebbe essere obbligatorio. Di questo passo altrimenti non se ne esce più! Rispondi a Paolo