Covid. Borgo ha superato la soglia per la zona rossa (ma ormai tutta la Toscana è rossa)

Il punto su positivi, quarantene, vaccini e controlli. E il sindaco ammette per i vaccini: 'Su over 80 e fragili registriamo difficoltà'.

Cronaca
visibility1356 - domenica 28 marzo 2021
di Redazione
Più informazioni su
Borgo San Lorenzo
Borgo San Lorenzo © Pagina Facebook Paolo Omoboni

Lo comunica il sindaco, Paolo Omoboni, nel consueto aggiornamento della domenica sulla situazione Covid nel territorio comunale:

Ecco l'aggiornamento settimanale sulla situazione Covid: ad oggi abbiamo 98 nostri concittadini positivi, di cui 2 ricoverati, e 191 in quarantena (66 positivi e 125 quarantene una settimana fa). Situazione peggiorata sopratutto negli ultimi giorni, 8 nuovi positivi oggi.

Rispetto al dato con cui vengono decise le zone rosse (la nostra soglia è 45 nuovi contagi settimanali) nell'ultima (periodo di riferimento da venerdì 20 a venerdì 26) abbiamo avuto 47 nuovi casi. Venerdì ero già pronto con una ordinanza con ulteriori restrizioni, ma lasciando le scuole aperte, dopo aver sentito i dirigenti scolastici, poi dopo qualche ora è arrivata la notizia che porta tutta la Toscana in zona rossa, da domani.

In questo fine settimana di "arancione" abbiamo intensificato i controlli con la Polizia Municipale e la Compagnie dei carabinieri: diverse sanzioni fatte, compreso un “aperitivo” e conseguente assembramento negli spazi di un locale nel capoluogo.

Per quanto riguarda i vaccini, inutile nasconderlo, ci sono delle criticità, e bisogna lavorare per risolverle. Se sulla Rsa e simili siamo alla quasi totalità dei vaccinati (con effetti importanti su contagi e mortalità), su over 80 e fragili registriamo difficoltà.

Nella nostra zona per quanto riguarda la categoria fragili, per cui viene utilizzato il vaccino Moderna, iniziano da domani le somministrazioni anche presso il nostro l'Ospedale, e verranno raddoppiate le dosi di AstraZeneca al Polimabulatorio, oltre al supporto sulle vaccinazioni degli over 80 delle unità domiciliari. 

Il problema evidente sono le quantità dei vaccini disponibili, nei prossimi giorni la situazione dovrebbe notevolmente migliorare. Info qui :

Tamponi nelle farmacie: oltre alla la nostra Farmacia Comunale, anche Le Farmacie Monti e Roselli hanno aderito alla campagna.  Una occasione importante per contenere il contagio (clicca qui

Scuole: ad oggi abbiamo nel nostro Comprensivo 11 studenti positivi (6 secondaria, 5 alla primaria), 3 positivi del personale scolastico. La percentuale dei positivi rispetto al totale della popolazione scolastica da noi è sotto l’1%. Nelle scuole dell’infanzia e nei nidi non abbiamo nessun caso di positività ad oggi.

Sapete già cosa penso sulla chiusura delle scuole. Ora ci aspettano 3 giorni di didattica a distanza, ma la buona notizia è che dal 6 aprile, anche in zona rossa, dovrebbe essere garantita la didattica in presenza, almeno fino alle classi prime della secondaria di primo grado: un buon risultato ma, se ci sono le condizioni, si può e si deve fare di più.

Lascia il tuo commento
commenti