Tac ospedale. Borgo raddoppia: a luglio sostituzione dell’esistente, poi ne arriva un’altra

Redazione OK!Mugello

La prima nuova macchina operativa in autunno

Tac ospedale. Borgo raddoppia: a luglio sostituzione dell’esistente, poi ne arriva un’altra

Tac ospedale. Borgo raddoppia: a luglio sostituzione dell’esistente, poi ne arriva un’altra
24/05/2019

La nuova Tac per l’Ospedale del Mugello. Lavori di istallazione nel mese di luglio. In autunno l’attivazione e poi nuovi interventi per la seconda Tac del pronto soccorso. Sarà operativa in autunno la nuova Tac per l’Ospedale del Mugello. Si tratta di una Tac 64 Slice della General Electric Medical System Italia, per un importo di investimento di circa 650.000,00 euro. La nuova macchina, che sarà collocata nell’area della radiodiagnostica, è già stata ordinata e verrà messa in funzione in autunno.

L’area tecnica aziendale ha spiegato che la collocazione individuata garantisce la possibilità della totale continuità del servizio tra il macchinario attuale e quello di nuova installazione.

Sono state condotte le indagini e le valutazioni preliminari necessarie, è stato completato il livello di progettazione preliminare condiviso con gli operatori sanitari, ed è attualmente in fase conclusiva la progettazione esecutiva, che verrà consegnata agli uffici aziendali il prossimo 16 giugno.

L’area tecnica aziendale fa sapere che il progetto potrà quindi essere approvato e validato e i lavori inizieranno nel mese di Luglio. Verosimilmente, quindi, a settembre potrà essere messa in esercizio la nuova TAC e smantellata la vecchia con una riorganizzazione degli spazi della radiodiagnostica.

Completata l’istallazione della prima nuova Tac partiranno le azioni per la installazione della seconda TAC, che sarà dedicata al Pronto Soccorso.

Con l’attuale Tac, ha fatto sapere il direttore del presidio ospedaliero, lo scorso anno sono comunque stati effettuati 7732 esami, per pazienti provenienti dal pronto soccorso e interni all’ospedale.

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA