Sushi fai da te? Dalla disavventura di una lettrice importanti consigli

Redazione OK!Mugello

Sushi fai da te? Dalla disavventura di una lettrice importanti consigli

Sushi fai da te? Dalla disavventura di una lettrice importanti consigli
12/08/2019

Disavventura estiva per una lettrice di OK!Mugello, che racconta di aver trovato un animale, in particolare un vermiciattolo bianco piuttosto lungo, all’interno di un pesce (una coda di rospo) comprato in un supermercato di Borgo San Lorenzo. La nostra lettrice (con la quale la redazione è naturalmente in contatto) spiega di essersi subito attivata con il servizio clienti del supermercato, ma di non essere stata però del tutto convinta dalle rassicurazioni ricevute.

OK!Mugello allora ha contattato l’ufficio comunicazione del supermercato e, nel tentativo di offrire un servizio che vada al di là della semplice notizia, ha cercato di ricostruire con cura quanto accaduto, per ricavarne consigli da dare a tutti i lettori.

Intanto occorre specificare che, per quanto il pesce sia controllato a campione, esiste comunque la possibilità che alcuni esemplari con parassiti finiscano in vendita. E che la presenza del verme all’interno del pesce non è sinonimo di merce avariata, ma semplicemente di un esemplare che ospitava anche da vivo questo parassita. Proprio per questo la normativa italiana impone (specie per i ristoranti) il consumo previa cottura o (nel caso di pietanze a base di pesce crudo) dopo un processo di abbattimento che riesce ad uccidere tutti i parassiti.

Per questo nei reparti pescheria dei supermercati si trovano cartelli ed indicazioni che invitano alla cottura del pesce comprato. Insomma, speriamo che dalla disavventura della nostra lettrice (che sarà comunque rimborsata) possa derivare un consiglio utile a tutti. Evitate il Sushi fai da te, per quello rivolgetevi a ristoranti specializzati ed affidabili, con il pesce crudo (e anche con certi tipi di carne cruda, per la verità) non si scherza.

Redazione OK!Mugello


Redazione OK!Mugello

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA