Portafogli restituito: il grazie ad una famiglia marocchina

Saverio Zeni

Portafogli restituito: il grazie ad una famiglia marocchina

Portafogli restituito: il grazie ad una famiglia marocchina
22/05/2019

Ci scrive un professionista di Borgo san Lorenzo

Vi scrivo perché ci tengo a raccontare un episodio avvenuto ieri (
martedì 21 maggio – ndr) a Borgo san Lorenzo. Mentre all’ora di pranzo uscivo dal Penny Market ho perso il portafogli che conteneva, oltre a documenti e carte di credito, un’ingente somma che avrei dovuto depositare in banca.

Mi sono accorto della perdita al mio rientro in studio dopo circa mezz’ora, e sono tornato a cercare il portafogli senza risultato, nonostante l’aiuto dei due migranti che stazionano solitamente nel parcheggio, che ormai conosciamo da anni, e che molto gentilmente mi hanno dato una mano.

In un secondo momento ho pensato che probabilmente non lo abbiamo visto perché qualcuno ci aveva parcheggiato sopra nel frattempo.

Appena sono rientrato al lavoro mi ha contattato un ragazzo dicendomi che aveva trovato un portafogli con all’interno il mio biglietto da visita, chiedendomi dove poteva raggiungermi per restituirmelo. Ovviamente temevo che me l’avrebbe riportato vuoto ma l’ho invitato a raggiungermi al mio studio.

La voce al telefono non aveva accenti particolari, sono quindi rimasto sorpreso nel trovarmi di fronte una famiglia straniera, che mi ha poi orgogliosamente raccontato di provenire dal Marocco

Nel portafogli naturalmente non mancava nulla.

In un momento come questo, in cui fra proclami sovranisti, decreti sicurezza, recrudescenze di aggressioni e manifestazioni xenofobe, si sentono alzarsi nel nostro paese la tensione razzista e l’intolleranza verso lo “straniero”, ho voluto raccontare questa storia nella speranza che qualcuno abbia occasione di riflettere su un tema che sta infervorando la politica come la vita delle nostre comunità.

Ci tengo anche a ringraziare questa famiglia per la gentilezza e l’onestà dimostratemi, augurando loro di non dover mai incontrare problemi nel nostro paese, e di avere una lunga vita felice in Italia.

Lettera firmata

Saverio Zeni


Responsabile del quotidiano online OK!Mugello.it, attualmente Project Manager presso Sindimedia Srl. Esperto in comunicazione digitale e delle tematiche relative alla Green Economy, sviluppo sostenibile. Solution manager e consulente per aziende. Ideatore e creativo per progetti di comunicazione online.

3 commenti

  1. Ugo ha detto:

    Gli onesti sono ovunque
    Ugo

  2. Luca ha detto:

    Caro professionista, hai fatto un dono al marocchino che ti ha restituito il portafoglio?

  3. giampiero Mugelli ha detto:

    generalmente i professionisti si fanno pubblicità gratuita. ma se è un professionista dignitoso lo avrà fatto senz’altro altrimenti è senza dignità e coscienza

Rispondi a giampiero Mugelli Annulla risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA