Al via la 29° edizione della Festa di Liberazione a Borgo

Saverio Zeni

Festa di Liberazione

Al via la 29° edizione della Festa di Liberazione a Borgo

Al via la 29° edizione della Festa di Liberazione a Borgo
14/07/2019

“Quando vedete una compagna o un compagno a una festa di Liberazione pensate alla felice stanchezza con cui presta il suo tempo, nonostante sia una persona come chiunque altro, con i suoi impegni e i suoi problemi.” Con queste parole, Dmitrij Palagi, segretario provinciale della Federazione di Firenze del Partito della Rifondazione Comunista, annuncia il programma della prossima edizione della Festa di Liberazione a Borgo San Lorenzo che si svolgerà dal 18 al 28 Luglio.

Ristorante, musica live, liscio e dibattiti per la 29° edizione della Festa di Liberazione che prenderà il via il 18 luglio e proporrà come sempre tantissimi appuntamenti: tutte le sere per 10 giorni musica dal vivo sia sul palco dello spazio birreria Iskra che sulla pista dei bastioni dedicata al liscio; non mancheranno i dibattiti sui temi politici e sociali di attualità e le presentazioni di libri. Si parlerà di trasporti, sanità e territori con i rappresentanti delle liste di sinistra nei comuni mugellani, che si confronteranno anche con il Segretario di Rifondazione Maurizio Acerbo. Ci saranno dibattiti su Flat Tax, migrazione, decreto Pillon, America latina, nuovi fascismi.

Tornerà anche Mohamed Ba, che da qualche anno riscuote grande successo sul palco della Festa di Liberazione e presenta un nuovo spettacolo dal titolo “Scuola d’italianità“. Con lui sul palco i Benkadì, un gruppo musicale afro che vede la presenza di rifugiati che vivono da anni in Mugello.

Lo spazio birreria presenterà un festival di gruppi emergenti molto interessanti nel nuovo panorama musicale, fra cui Handlogic , un progetto nato a Firenze nel 2016 come gruppo di alt-pop influenzato dall’elettronica.  Il gruppo si è già fatto notare in importanti manifestazioni vincendo nella Toscana100band e il Rock Contest di Controradio, e ha partecipato al MI Ami Festival, suona negli studi di Radio 2 e Radio 2 e  apre i concerti dei Primal Scream e di Paolo Fresu.

Da non perdere anche  Sex Pizzul, ovvero l’unione impossibile di calcio e musica. Si può suonare come si scende su un campo di calcio?  La loro musica si potrebbe denominare mundial disco punk o match-rock. Non poteva dunque esserci titolo più appropriato per il primo album, “Pedate”, la cui magnifica copertina, è opera dell’illustratore vadese Alberto Becherini: nel suo curriculum i Rancid, tanto per dire.  Non mancheranno i Quarto Podere con Franchino Cau, che ritornano anche quest’anno con il loro rock agricolo.

Per gli amanti della cucina non mancheranno le specialità mugellane, dai tortelli alla carne alla brace, ma anche piatti vegani e pizza. Sabato 27, come sempre, pranzo sociale a € 14 dall’antipasto al dolce e lotteria finale.

Dieci serate al Foro Boario di Borgo San Lorenzo da passare in compagnia, godendosi il fresco, ascoltando buona musica e riflettendo sui problemi di più stretta attualità!

Programma completo in allegato sulla pagina Facebook:
https://www.facebook.com/events/320292598878935/?active_tab=discussion

Saverio Zeni


Responsabile del quotidiano online OK!Mugello.it, attualmente Project Manager presso Sindimedia Srl. Esperto in comunicazione digitale e delle tematiche relative alla Green Economy, sviluppo sostenibile. Solution manager e consulente per aziende. Ideatore e creativo per progetti di comunicazione online.

0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA