“Cinelò” – Cinema e teatro in un emozionante progetto al Corsini

Viola Arinci

“Cinelò” – Cinema e teatro in un emozionante progetto al Corsini

“Cinelò” – Cinema e teatro in un emozionante progetto al Corsini
18/12/2018

Il 9 Gennaio 2019 verrà inaugurato al Teatro Corsini di Barberino di Mugello il progetto “Cinelò” nato dalla collaborazione della compagnia teatrale Catalyst e Lorenzo Benucci, un ragazzo di diciannove anni appassionato di cinema. Il progetto consiste nella proiezione di un film associato ad alcuni spettacoli in programma al Corsini.

Gli spettacoli e i film associati (che si terranno naturalmente in serate diverse anche se vicine) avranno lo stesso tema centrale, come quello della donna, del rapporto con il padre, della shoah, ed ogni film sarà scelto da Lorenzo.

Lorenzo è un ragazzo di 19 anni, che con grande coraggio e determinazione, ha deciso di coltivare la sua passione per il cinema. Il progetto, che durerà fino ad aprile, sarà articolato in questo programma:

  • 9 Gennaio 2019: proiezione del film “Tempi Moderni”
  • 11 Gennaio 2019: spettacolo “Phoebus Kartel”
  • 25 Gennaio: proiezione del film “Austerlitz”
  • 15 Febbraio: proiezione del film “Il Giovane favoloso”
  • 22 Febbraio: spettacolo “Fuori Misura – il Leopardi come non ve l’ha raccontato nessuno”
  • 6 Marzo: proiezione del film “La Principessa Mononoke”
  • 8 Marzo: proiezione del film “La morte balla sui tacchi a spillo”
  • 3 Aprile: proiezione del film “Bigfish”
  • 5 Aprile: “In nome del padre”

“Una passione ed un sogno che sono nati alcuni anni fa” afferma Lorenzo, che si è avvicinato al mondo del cinema “anche attraverso la critica cinematografica, che mi ha fatto capire come il cinema sia un’arte complessa, spesso da leggere con i giusti occhi per capirne i significati più profondi e per rimanerne affascinati”.

Alla passione per il cinema, Lorenzo ha affiancato quella per il teatro: attraverso il progetto “Cinelò” queste due forme d‘arte possono comunicare ed arricchirsi l’un l’altra.

“Nel teatro” – afferma Lorenzo – “il contatto con il pubblico è sempre più tangibile e concreto, stimolando riflessioni ed a volte la creazione di un vero e proprio dibattito. Associando un film allo spettacolo, però si può ottenere uno stesso livello di partecipazione e riflessione su varie tematiche”.

Viola Arinci


Mi chiamo Viola Arinci, ho 19 anni e abito a Borgo San Lorenzo. Mi sono diplomata nel Luglio del 2018 presso il Liceo Scientifico Giotto Ulivi. Sono sempre stata interessata alla letteratura e al mondo del giornalismo, così ho deciso di portare avanti questa passione iscrivendomi alla facoltà di Lettere Moderne presso l'Università di Firenze. Altre mie passioni sono il canto lirico e il pianoforte.

Un commento

  1. Laura Galeazzi ha detto:

    Grande Lorenzo ! Beaucoup de succès dans ce beau projet !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Commenta

ARTICOLI DELLA STESSA CATEGORIA